martedì 12 agosto 2014

How to: blocco docomo su LINE sotto MVNO

Requisiti
- smartphone Android
- SIM operante sotto rete docomo
- root
- ES file explorer (o similare)
- LINE :)

Problema

Le SIM dati di MVNO operanti su reti Docomo vengono viste come SIM Docomo vere e proprie, pertanto LINE vi blocchera' la possibilita' di cercare altri utenti.
La verifica di eta' dell'utente vale solo per gli utenti docomo registrati, pertanto siete fregati e non funziona.

Come verifica aprite LINE e andate sotto

設定 > docomoユーザー向け

se l'opzione 年齢認証結果  e' diversa da ID検索可

allora siete affetti dal problema.

Soluzione
Per ovviare al problema bastera' modificare il file di configurazione di LINE, andando a cambiare il flag relativo all'autenticazione, in questo modo il programma credera' che vi siate autenticati.

Per fare questo vi servira' un file browser in grado di navigare il filesystem android in modalita' root (tipo Es gestore file o Rootexplorer etc) e aprire il file

/data/data/jp.naver.line.android/shared_prefs/jp.naver.line.android.settings.xml

come testo e cercare la linea con AU_USER_AGE_TYPE il cui valore va riportato a 2 come sotto:

<string name="AU_USER_AGE_TYPE">2</string>

Note
LINE va chiuso prima di editare i settaggi, meglio ancora se si killa il processo.

----

Conversione della patente a Tokyo

Attenzione

Post che potrebbe interessare i soli residenti in Giappone scritto a titolo di promemoria.
Le tariffe e/o procedure descritte hanno valenza nel periodo di scrittura del post, cio' significa che le cose possono anche cambiare col tempo.

***

Documenti richiesti:
- patente italiana in corso di validita'
- traduzione giapponese patente italiana
- certificato di residenza
- nr.1 fototessera 30x24mm
- zairyu card
- passaporto

Costi indicativi:
- traduzione 3000円
- fototessera 600~800円
- domanda patente 7,500円

Tempo minimo necessario:
- certificato di residenza (30min - 1ora)
- traduzione (30min - 1ora)
- inoltro domanda, visita oculistica e pagamenti (2 ore)

Circa una giornata e mezza in totale per i residenti in Tokyo
E' possibile anche presentare le domande per posta o tramite delegato,
tale procedura non e' oggetto del post e richiede piu' tempo ovviamente.

---

海外運転免許切替 for dummies

Giorno 1 passo 1
Scaricate il modulo di richiesta traduzione dal sito JAF e compilatelo coi vostri dati.
Potete farlo anche alla sede JAF, ma se avete tempo preparatelo prima.

Giorno 1 passo 2
Andate in una qualsiasi macchinetta e fatevi una fotografia 30x24mm (quelle piccole uso patente).
Il viso deve essere ben visibile, occhio a regolare bene lo scatto. le macchinette funzionano sempre quindi appena ne avete la possibilita' portatevi avanti e fatevi la foto dove vi costa meno.

** Non e' la foto che andra' sulla patente: e' quella che incollano al modulo di richiesta, la foto del documento ve la faranno alla polizia prima del rilascio. **

Costo 500/800Y (la potete fare anche al centro per il rilascio patente per 800Y).


Giorno 1 passo 3

Andate all'anagrafe del vostro comune: normalmente fanno l'orario d'ufficio, ossia giorni feriali 8:30-5:00.

Chiedete il certificato di residenza (住民票 juuminhyou) agli assistenti che vi daranno un numero di attesa e vi indicheranno lo sportello a cui rivolgervi.
Durante l'attesa vi faranno compilare un modulo di richiesta del certificato coi vostri dati personali, l'uso  e quali dati personali ci volete sopra (per ragioni di privacy secondo l'uso che ne farete, comunque potete farceli mettere anche tutti se non ve ne frega nulla).
Aspettate che chiamino il vostro turno e presentatevi allo sportello con il modulo e zairyu card, prelevate le carte vi rimanderanno ad aspettare il certificato che ritirerete ad un altro sportello pagando la tariffa di emissione prevista dal vostro comune

Costo ~300Y per ogni copia dipendentemente dal vostro comune.
 

Giorno 2 passo 1
Recatevi alla JAF vicino alla stazione di Shiba Koen (芝公園) della metropolitana TOEI.
Orario feriale 9:00-5:30

Se ci arrivate per l'orario di apertura guadagnate tempo ovviamente.


View Larger Map

Arrivati alla sede JAF entrate e salite le scale andate allo sportello e presentate:
- il modulo di richiesta traduzione compilato
- la patente italiana in originale
- il passaporto o altro documento che dimostri che avevate la patente per almeno 3 mesi in Italia

Siccome hanno dei template di traduzioni gia' fatte, vi chiederanno di confermare la tipologia della vostra patente rispetto a quelle che hanno loro in archivio.

Una volta fatto aspettate da 30min a 1 ora secondo l'affollamento.

Vi chiameranno a ritirare il documento e la traduzione nonche' a pagare 3000Y.

Giorno 2 passo 2
Recatevi a Samezu dove si trova il piu' vicino Unten menkyo center (鮫洲運転免許センター) a 30-40min di treno e cambi vari. 
Atttenzione:  fanno orario feriale 8:30 - 3:00 (e in teoria 11:00-1:00 non lavorano anche se a me le carte le hanno prese lo stesso, probabilmente vanno a regime ridotto dato che c'era solo uno sportello aperto su 4)

Shibakoen (Mita sen) > Mita
cambiate su  Asakusa sen sul treno che va in direzione aeroporto di Haneda

Mita > Shinagawa
cambiate su Keikyu sen sul locale in direzione Uraga

Shinagawa > Samezu

totale sui 328Y sola andata

Dalla stazione di Samezu a piedi fino al centro, probabilmente molti si stanno recando li quindi seguire la folla potrebbe aiutarvi. Per conferma cercate i cartelli  che a ogni angolo indicano il luogo degli esami di abilitazione (鮫洲試験場)







View Larger Map


Giorno 2 passo 3
Andate al 3F del centro e mettetevi in fila per la conversione documenti.
Presentate:
- Certificato di residenza
- Zairyu Card
- Patente italiana in originale
- Traduzione giapponese patente italiana
- Fotografia 30x24mm

Se volete anche la patente della moto fatelo presente, potrebbero anche farvelo presente loro ma non si sa mai. Vi daranno dei moduli compilateli coi vostri dati e aspettate che vi richiamino.

A seguire dovrete espletare le seguenti procedure (l'ordine esatto non lo ricordo puo' darsi che sia leggermente diverso, ma la sostanza non cambia).

3F
Vi faranno presente che per il codice della strada italiano (mostrandovi una fotocopia illeggibile del codice della strada in cui si legge meglio la traduzione giapponese dell'italiano) la patente italiana non sara' piu' valida e che l'ambasciata vi informera' della cosa.
La polizia giapponese ovviamente chiede loro la ricevuta di avvenuta comunicazione.

1F
Pagate la tariffa di conversione patente (auto e moto sono circa 7500Y se non ricordo male, dato che non trovo la ricevuta).

1F
visita oculistica: durata 40 secondi.
Entrate vi mettete di fronte alla macchina e vi chiederanno la direzione le simbolo (alto basso destra sinistra) poi accenderanno delle luci e vi chiederanno il colore. Ritirate la ricevuta.

3F
Vi indicheranno una macchinetta e vi chiederanno di andarci ed inserire i 2 PIN di 4 cifre che permettono di leggere il contenuto del chip all'interno della patente (praticamente ci sara' la vostra foto e tutti i vostri dati personali). Fatelo e ritirate il tagliando coi due codici e conservatelo.
1F
fotografia per la patente.
Mettetevi in coda di fronte all'area designata per le fotografie, entrate, sedetevi, guardate in camera e al resto pensano loro. La fotografia non ve la daranno, la mandano direttamente loro all'emissione patente.

3F
Fine della procedura, vi manderanno al 2F a ritirare la patente giapponese col vostro tagliando.

2F
Aspettate tranquillamente un'ora dato che quelli che chiamano per primi saranno quelli che han passato gli esami. Le conversioni patenti straniere le danno tutte assieme dato che son poche.
Nel frattempo mettetevi comodi godetevi i 4 vecchi dietro al bancone che si raccontano le barzellette e se la ridono: beati loro che non hanno nulla da fare..

Ritirata la patente potete provare la lettura del contenuto appoggiandola sul lettore delle macchinette installate sul lato opposto della sala di attesa (le stesse in cui avete immesso il pin al 3F): digitate i due pin e vedrete la vostra foto e i vostri dati comparire a schermo.

Complimenti avete la vostra patente.
Adesso aspettate la raccomandata dell'ambasciata che vi chiede la gentile restituzione della patente italiana; in ogni caso provvederanno loro a cancellarvi dalla motorizzazione.



Aggiunta:
la patente cosi' ottenuta ha una nota sul retro indicante che il possessore NON e' un neopatentato anche se trattasi di prima emissione di patente.
Nel caso di cambio di residenza bastera' andare con patente e zairyu card al piu' vicino commissariato di polizia il quale annotera' sul retro della patente la nuova residenza.
L'aggiornamento dell'inidirizzo non e' obbligatorio, ma e' necessario nel caso in cui la scadenza sia prossima oppure se volete usare la patente come documento di identita' per provare la residenza.

以上

----
vedi anche http://www.keishicho.metro.tokyo.jp/menkyo/menkyo/kokugai/kokugai05.htm

giovedì 17 luglio 2014

Pizzata a Milano estate 2014

Ciao 
Per chi ha voglia e tempo sono Milano per lavoro dal 21 al 25 luglio.
Mi potete contattare alla solita mail che trovate sul lato sinistro nel mio blog


Ciao a tutti

martedì 8 luglio 2014

Animali usa e getta

Come gia spiegato da Mamoru abbiamo una vita fuori dal blog. La mia mi sta uccidendo. Ho comprato un terreno e sto costruendo la casa (con risultato che o ammazzo mi moglie o divorziamo visto che litighiamo per ogni cosa) e sono stato promosso ancora (con risultato che il sottoposto demototivato mi ha mollato nella merda, i giappo non sanno gestire i loro errori questo e risaputo) inoltre mi sono stati assegnati dei progetti enormi che mi stanno prendendo tutto il tempo libero.

In un momento di black out (non ho energia per pensare al lavoro, Casa e bambini) faccio questo mini post.

Ve la butto in modo semplicissimo.
L` altra sera parlavo con Aya Sugimoto (per chi non la conosce se la cerchi online)che da poco ha fondato un associazione animalista che include vari personaggi famosi, industriali e politici.
E` molto attiva nel combattere il problema dei canili giapponesi ove come gia sapete gli animali vengono accoppati in uno dei modi piu cruenti al mondo (parliamo di paesi cosi detti civili).

Ad un certo punto mi fa vedere un video in cui un figlio di puttana annega un gatto per il puro piacere di farlo, lo infila in un gabbia e si diverte vederlo affondare lentamente.
Ecco il video in questione: Questo video e` diventato virale e ha portato anche al riconoscimento del bastardo ma per chi non lo sapesse per la legislazione giapponese cani, gatti e tutto il bestiario sono associati ad oggetti.

In poche parole se uno ha una borsa e decide di tagliuzzarla a pezzi non e` perseguibile. (cosa normale credo)
Associate voi la cosa ad un cane o gatto e indignatevi.

Alcuni comuni permetto a chi che sia, che in giorni specifici presentandosi al camion dei netturbini di passaggio di consegnare il proprio cane ancora in vita per lo smaltimento rifiuti.
Conosco casi di figlie di un buona donna che buttano via il cane ogni 4 anni perche vogliono  solo cuccioli.
Li portano dal netturbino che li mette in una gabbietta e finiscono per essere processati come immondizia viva.

Realmente la situazione fa rabbrividire in questo paese.
La popolazione di cani e gatti in Giappone e` di 22,340,000 di unita. Se si compara al fatto che la popolazione di bambini sotto i 15 anni e` di solo 17,140,000 e` comprensibile che ci sono piu famiglie con animali domestici di famiglie con un bambino.

Circa 170,000 cani vengono gassati ogni anno in Giappone, non ripeto i video che trovate in vecchio post.
Vi e` una presenza enorme di Puppy mill o cosi dette fabbriche di cuccioli:
http://www.geocities.jp/klcrfamily/real_breader.htm

A volte resto perplesso dalla legislazione giapponese, mi rompo le palle se per ogni cazzata ma poi ha delle grandi mancanze in molti capi.

Aya con la sua associazione spera di poter muovere le acque visto che il Giappone avra le olimpiadi e questi sceletri nell` armadio vanno fatti saltare fuori ora che il governo ha cuore l` immagine del paese.
Passate la notizia in giro e su facebook magari qualche gruppo di pazzoidi vegani se la prende a cuore e fa diventare virale la cosa.





ps. sono a milano dal 21 al 24 e poi sono ad Numana nell` ultima settimana di Luglio con i pargoli.
Domenica 20 battesimo di Massimo a Padova