giovedì 23 aprile 2009

Sistemi anti sismici giapponesi (Parte prima) Sicurezza delle strutture - Case singole e Villette.

Il giappone come tutti sappiamo e’ un paese altamente sismico, per tale ragione I giapponesi hanno dovuto investire moltissimo nella ricerca I risultati hanno permesso al Giappone di essere il paese con gli standard antisismici più elevati.
In questa prima parte di una serie di articoli dedicati all’ argomento vi parlero dei sistemi che rendono altamente resistenti le costruzioni giapponesi .
Nelle case singole le soluzioni adottate sono molteplici e dovrei scrivere un centinaio di pagine per elencarle tutte percio vi portero come esempio le piu interessanti.
Le case singole per 90% sono costruite in legno con strutture portanti in acciaio e carbonio
cio le rende leggere e flessibili alla base di molte case vi e’ un sistema di pantografi e slitte che permette alla casa di muoversi smorzando l'onda d’ urto del terremoto.

Ecco un dettaglio del sistema nel foto seguente:












Qui un esempio della reazione di una casa normale e di un a casa munita di tale sistema, notare gli oggetti all’ interno e per vedere il sistema in dettaglio aspettare la fine del video.
video

La casa per essere inserita sopra questo sistema necessita di una vasca alla base ma I costi non variano molto da una casa tradizionale.










In alcuni casi le case posso essere munite di particolari ammortizzatori nei muri che rendono la casa flessibile a livello delle pareti.



















Il problema maggiore in Giappone e che essendo queste case costruite in materiali leggeri in caso di incendio il fuoco ha la possibilita di propagarsi velocemente per tale problema I giapponesi hanno trovato una soluzione semplice e efficacie, le pareti esterne sono composte da particolari materiali che posso resistere a fiamme molto intense.
La Durastone della Sekisui House resiste a temperature di 860gradi celsius. I rivestimenti interni della parete permetto di mantere la temperatura sul lato interno a 80 gradi Celsius, la temperature di innesco del legno e’ 260 gradi e cio' permette alla casa di resistere un tempo sufficiente all’ evacuazione e con un po di fortuna anche all'estinzione dell’ incendio.

Questo grafico spiega i valori del test a cui le pareti sono sottoposte.









Qui una foto di un parete normale e una di una in Durastone notare le bruciature inesistenti sulla parete speciale.







Qui un esempio di come e' composta struttura della parete esterna.











Nel prossimo articolo parlero dei sistemi adottati per condomini e costruzioni di grosse dimensioni.

Tutto il materiale nelle foto appartiene alla Daiwa House co. Ltd e Sekisuji House co.LTD ed e' protetto da copyright.
Ringrazio Gianluca e Kanako per il materiale fornitomi.

9 commenti:

  1. Ottimo articolo!

    Ti ho mando una mail con una piccola lista di refusi da correggere :)

    Ciao

    RispondiElimina
  2. non ti mando nessuna mail perché non trovo il tuo indirizzo :)

    li scrivo qua, se non ne hai a male:

    I risultati hanno permesso al Giappone di essere il paese con gli standard piu elevate.
    io scriverei
    I risultati hanno permesso al Giappone di essere il paese con gli standard antisismici più elevati.

    mi ci vorrebbero un centinaio di pagine
    mi ci vorrebbe un centinaio

    portanti in acciao e carbonio
    portanti in acciaio e carbonio

    smorzando onda d’ urto del terremoto
    smorzando l'onda d’ urto del terremoto

    particolari ammortizzatori ne muri
    particolari ammortizzatori nei muri

    tempo sufficiente all’ evaquazione
    tempo sufficiente all’ evacuazione

    po di fortuna anche al estinzione
    po di fortuna anche all'estinzione

    Tutto il materieale nelle foto
    Tutto il materiale nelle foto

    PS capisco anche le difficoltà della tastiera giapponese. Se usi Windows puoi usare però la mappa caratteri: certo è laborioso però a volte è l'unico modo per ottenere un carattere. Inoltre se impari i codici, puoi usare la combinazione ALT+numero per avere il carattere desiderato

    RispondiElimina
  3. Grazie drakkar sei un angelo.
    Ha quasi centrato il problema, la tastiera e' giapponese ma il pc e' configurato in inglese (questo mi hanno dato all' inizio e mo melo devo tenere).
    Inoltre per scrivere gli articoli ho pochissimo tempo perche mia moglie rompe come un gremlins.
    Percio' lo devo fare nei momenti morti in ufficio, (ci sono momenti morti continuamente ma i giapponesi sono professionisti nella dilatazione spazio temporale riescono a fare un lavoro di 2 minuti in un ora).
    Pero giustamente se mi cuccano ha bloggare mi tagliano un organo molto importante con un Katana percio scrivo su word.
    Che ha il correttore automatico in inglese e mi scassa, ma fidati e' una versione solo per noi non posso rimuovere niente o customizzarlo.
    Che rottura di scatole.
    Ti ringrazio ancora per le correzioni

    RispondiElimina
  4. potete contattarmi su lucajpita@yahoo.it

    RispondiElimina
  5. Anch'io ogni tanto per bloggare (from work) sono obbligato ad usare una tastiera americana ... non avete idea di quante volte noi italiani usiamo le lettere ACCENTATE !!!

    Bel blog

    Ciao

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Luca, complimenti per l'interessante blog e per la tua nuova casa!
    Buon lavoro

    RispondiElimina
  7. Il sistema alla base della casa è davvero ingegnoso.

    RispondiElimina
  8. grazie mille mi sei stato di grande aiuto perché avevo bisogno di informazioni di questo genere per la mia ricerca di tecnologia per gli esami di terza media!

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.