mercoledì 8 agosto 2012

Traduttori automatici e nomi di negozi. Questi accerrimi nemici

Santo dio pagare un italiano 100 euro no?

7 commenti:

  1. e meno male che questo e' solo un negozietto, mi e' capitato di vedere un orrore del genere da parte di un grande magazzino che certo il traduttore se lo poteva permettere.

    RispondiElimina
  2. Oggi, in un ristorante, cartello (fatto bene con il computer, disegni ecc.): "help wated" Volevo dirglielo perché mi sembravano simpatici, poi però ho pensato che magari si sarebbero sentiti scemi e non l'ho fatto.

    RispondiElimina
  3. Sono ovunque... Beccato un ENORME cartellone pubblicitario sopra l'ingresso di un ristorante italiano a NY con scritte le specialità di cui una era il/la (boh?!?!) famoso "Pene pesto"?

    RispondiElimina
  4. Assumere un traduttore e ammettere di non sapere o, peggio, di aver sbagliato?? Ma tu vuoi fare una strage! XD

    RispondiElimina
  5. Luca da Verona14 agosto 2012 14:43

    Sei stato a Lalaport? Quel negozio c'è almeno dal 2007 (risale allora la prima volta che ci sono capitato con mia moglie) e più che l'output di un traduttore automatico sembra il lavoro di uno che pesca le prime parole che trova da un dizionario giapponese-italiano.

    RispondiElimina
  6. Aggiungerei una trattoria che si chiama TORATTORIA.
    Un portamonete "made in Italy" di marca "Lo bello uomo".
    Che ne pensate dei prodotti per salute/bellezza di nome "FANCL"?

    E scusate l`OT: all`Isola d`Ischia ho trovato un parrucchiere per uomini e donne che aveva scritto in caratteri cubitali "Parrucchiere BISEX"
    Evidentemente "UNI" era per uno solo...

    RispondiElimina
  7. bruno tortorelli4 settembre 2012 14:11

    non criticate fa parte della tradizione giapponese nipponizzare le cose con nomi esotici

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.