domenica 30 dicembre 2012

Convention, business e pubblica morale (NSFW) 2 - Il ritorno

______
Ai nuovi e vecchi lettori: ricordo che i post marchiati con il "bollino di qualita' "(lol) sono quelli curati da mamoru, gentilmente ospitati dal padrone di casa, Luca da Osaka, questa volta con la partecipazione straordinaria di un amico che si e' prestato ad ingrato compito di reportage.... LOL


Attenzione

Visto l'argomento pruriginoso del post si e' cercato di rendere alcune immagini disponibili solo dopo la pressione di un bottone: siate pertanto consci che quando lo pigerete avrete buona probabilita' che dietro di voi ci siano (in ordine sparso) la moglie, i figli, i colleghi di ufficio, il vostro capo, la suocera... Ci solleviamo pertanto da ogni responsabilita' per eventuali danni materiali e/o mentali a cui potreste andare in contro. :D

In ogni caso se siete persone pudiche e non avvezze ad un linguaggio burlesco e frivolo non e' post per voi. Per la maggior parte si tratta di uno scambio a distanza fatto in tono scherzoso e molto svaccato, quindi non menatela col sessismo perche' significa che non avete nulla di meglio a cui pensare.. Comunque e' un po lungo da leggere, quindi mettetevi comodi.

***

Delle convention indie in Giappone ne avevamo parlato in precedenza (qui per l'esattezza), ricamandoci sopra tutta una serie di illazioni economiche che possiamo riassumere in:

"se siete topa (o dotata di alcuni attributi fisici particolari), siete consapevoli di esserlo e non avete troppe remore morali potete mungere soldi al genere maschile nipponico in maniera sistematica e continuativa."

Su questa base teorica trovano fondamento eventi come il gia' discusso Cosholic di cui trattermo qui sotto, arrivato alla settima edizione tenutasi il 30/12 all'Hotel Nikko Tokyo a Daiba (poco distante dal Big Sight sede del piu' famoso Comic Market con cui solitamente condivide la contemporaneita' di domenica). La manifestazione ospita 3 tipologie di prodotti:
  • 一般 per pubblico generale senza restrizioni, in breve roba (video,foto etc) piu' o meno "normale"
  • R-15 non adatti a minori di 15 anni, "porno" soft normalmente non si vede nulla giusto qualche posa sexy con (molto) pochi vestiti addosso (niente seni e genitali in vista giusto qualche chiappa
  • R-18 non adatti a minori di 18 anni, porno hard o nudita' integrale tutti censurati (chi piu' chi meno chi al limite del ridicolo)
Al solito pubblichiamo la mappa dei booth a futura memoria.

la principale raccolta di porcone esibizioniste cosplayer giapponesi di alto livello...
I corridoi su 3 lati della sala sono lasciati liberi per le sessioni fotografiche con le signorine, ovviamente si paga tutto anche l'aria che si respira...

Il flyer dell'evento


Per l'occasione ci siamo avvalsi di un amico che si e' improvvisato reporter dato il poco tempo di preavviso a disposizione. La persona in questione che, per ragioni di privacy, chiameremo con il nome fittizio di ER-KUMA si e' recata (stoicamente e controvoglia - LOL Ndr) alla sede della convention per tastare con mano... la situazione e farci avere il proprio feedback in proposito.
Quello che segue e' un estrapolato delle conversazioni mail via cellulare tra mamoru ed Er-Kuma prima e dopo l'arrivo sul posto.

 -- inizio scambio di mail --

ER-KUMA: giornata uggiosa nonche' piovosa

mamoru: fammi capire: è normale un tempo così oppure quest'anno è particolarmente caldo?

ER-KUMA: piu' che caldo questo e' stato l'anno piu'  piovoso del millennio secondo me.
vorrrei trovare le statistiche di irraggiamento 2012 del giappone. non ricordo se e' stato Dic 2010 o 2011 che non ha mai piovuto da nessuna parte. ora siamo vicini allo zero. sotto durante il 25/26 col gisppone ovest sotto un metro di neve. ora Nippori in direzione delle vacche

mamoru : un poco di rispetto per signorine che non volendo lavorare usano il proprio giovane corpo per gozzovigliare. Tanto il gaijin che le sposa si trova sempre :D 
Ps a parte che ho trovato pure una sposata con un figlio che fa la "modella"...

ER-KUMA: ma io ho un enorme rispetto! Ed ancora di piu' se me la tirano dietro!

mamoru: quando le haafu ereditano la haafu giusta ...


ER-KUMA: piu' che haafu... daaburu :) si impasta da dio

mamoru: lol

ER-KUMA: Shimbashi, inizio a vedere sacchetti con acquisti in fase di ritorno. va bene che non compro ma spero rimanga da fottografare

mamoru: quelli sono i reduci del comiket 83 guarda caso (si svolge Ndr) li vicino al big sight...

ER-KUMA: forse avrei dovuto farmi entrambe :)

mamoru: il comiket è  gratis ma devasta...

mamoru: [17.17] fai conto che stanno twittando (l'organizzazione Ndr) di non girare per l'hotel in cosplay e di mettersi addosso almeno un cappotto nelle aree pubbliche... per me li sbattono fuori anche dal Nikko Tokyo (Hotel sede di questa edizione di Cosholic Ndr) lol

ER-KUMA: [17.20] eh no eh?!?! sto per entrare e pagare, ergo voglio vedere divertirmi e spedire foto agli amici!!!!

mamoru: [17.22] Occhio a non fare foto fuori dai lati della sala! Chiedi sempre

***
Dopo essersi registrato al banco dell'accettazione mostrando un documento per provare di essere maggiorenne ed aver scucito 2000 Yen di ingresso, ER-KUMA entra in sala...

ingrandite e gustatevi i dettagli (doveva fare molto caldo per averne cosi' tante in mutande... LOL) photo by Er Kuma




***
mamoru: [17.51] Houston l'abbiamo perso lol lol lol 

ER-KUMA: [18.02] mi son beccato la prima quasi spiegazione con 5 nippi che hanno tentato di spiegare e non ho del tutto capito tranne che e' un biglietto-foto / dvd per fila di tizie.
secondo te cosa e' gratuito? 

mamoru: guardare

ER-KUMA: lol
***
in pratica se compri (qualcosa), le standiste ti danno dei ticket per poter fare le foto a bordo salone (Ndr)

photo by Er Kuma

***

ER-KUMA:mentre ti scrivevo ha iniziato la haafu che mi hai mandato. mezzo kimono sopra e fundoshi sotto

mamoru: normale direi... :D  Penso che comprando (il materiale proposto dalle signorine ai banchetti Ndr) ti danno i biglietti per le foto.

ER-KUMA: intanto mi caccio nelle file di mezzo
 
mamoru: poi fai un salto al K-09 K-10 che volevo sapere come era la Lenfried dal vivo...

ER-KUMA: spett che guardd la mapp

mamoru: [18.17] tra 40 min circa arriva anche la ushijima iiniku (via twitter)

ER-KUMA: mandami un link al suo... viso

mamoru:


***
Alla buon'ora ER-KUMA raggiunge il booth K09...
***
ER-KUMA: [18.23] bel visino, molto carino, ma forse perche' e' la piu' piatta che e' la piu' vestita :)

mamoru: per una che si smutanda dopo 2 foto, non mostra neanche mezzo capezzolo, ma non si fa problemi a farsi fotografare mentre se la fa addosso...

*** 
Tra parentesi Lenfriend fa cosplay che etichetta come R-15... 


***  
mamoru: ti fa mica strano quando ti invitano a guardare i portfolio fotografici come se ti stessero offrendo assaggi al supermercato?

ER-KUMA: sto ancora girando tutto relativamemte in fretta. ad alcune nei servizi al muro mancava solo che si cacciassero dentro un vibratore. intanto si guarda :)

ER-KUMA: a-ri-e-su: e' una di quelle a cui manca solo il vibratore...

ER-KUMA: mi sento sfalsato con la realta'. sono quasi imbarazzato a guardare visettini d'angelo, ma che in realta' sono vacconi da corsa che come dici tu ti invitano a guardare i loro book tuttaltro che casti.  pazzesco, rischio di diventare con personalita' multipla!

mamoru: ti capisco. (pacca sulla spalla). lol
 
ER-KUMA: se le vedi le G2-G3 mi mettevano il book in mano. ho allungato il passo. vediamo se al prossimo giro lo prendo. il bello e' che non mi farebbe problemi comprarmi un giornale del genere in edicola.

 ***
Circolo "Fiction of D" booth G02-G03


 ***
mamoru: ecco lo vedi che mettono in imbarazzo..

ER-KUMA: la haaafu e' ancora a chiapponi fuori

mamoru: mi risulterebbe strano se si vestisse


ER-KUMA: [19.03] nel senso che e' l'unica ad avere gente a fare foto nostop

mamoru: come gli mancano le tette...(agli uomini giapponesi Ndr)

ER-KUMA: ma daaaaai questa volta una fanciulla mi ha aperto davanti una foto 60x40 appecorata coperta da un dito

mamoru: senza dito sarebbe stata indecente...

ER-KUMA: toh



mamoru: sfocata... :( (immagine migliorata durante la redazione del post Ndr)

ER-KUMA: questa qui mi ha appena messo questo disco in mano



mamoru: ahh la tradizione e la cultura giapponesi.... ROTFL

ER-KUMA: infatti mi ha detto "tradishionaru nihonno fundoshi ecc ecc" (no comment Ndr)

ER-KUMA:  ti ho appena fatto un regalo per cui mi dovrai essere debitore per sempre

E' lei o non e' lei? cerrrrrrrrrto che e' lei. (e non fate caso alle mezze nude sullo sfondo) photo by Er Kuma

mamoru: ahahahahahahahaahahahahahahah la Lenfried ahahahahahahahah
che porcona, pero' due colpi da dietro glieli darei volentierei (<< frase mai pronunciata ne pensata Ndr)

mamoru: comunque di la verita' ti tremano (e sudano) le mani...

ER-KUMA: no, mi tengo le mani sul collo per strozzarmi e non montarle quasi tutte. uomini e fanciulle che pesano quanto me sono escluse.

ER-KUMA: [19.39]  saro' pirla ma mi reputo l'unico non pirla a guardare gli originali mentre i nippo davanti a loro si guardano i book!


mamoru: hai perfettamente ragione, quelli sono completamente staccati dal mondo... :) 

mamoru: [19.43] nel frattempo (via twitter) l'organizzazione invita la gente in cosplay ad andare ai bagni nei luoghi di pubblico accesso COPRENDOSI CON UN CAPPOTTO.... mi sa che l'anno prossimo cambiano ancora location...va avanti cosi' vi trovate la pula. LOL 

ER-KUMA: no i bagni sono subito fuori della sala e bisogna andare oltre i bagni per assare davanti alla reception ed ora esco.

mamoru: allora a T03 T04 di solito fanno produzioni di buona qualita'.
Io comprai un cd di foto di un cosplay molto bello di Asuka (nessun nudo o roba sconcia tanto per precisare), la modella al booth era vestita esattamente come nella cover del dvd, ma si indicava dicendo "atashi atashi"("sono io io" Ndr) .... LOL
salvo poi scoprire che la tipa fa la AV (adult video Ndr) actress di lavoro... ri-LOL


 
mamoru: [19.52] spero ti sia divertito =) Attendo la scansione del catalogo.

ER-KUMA: birbantello! sara' fatto, ma per tua sfiga in tempi plantigradi.

mamoru: intollerabile. LOL

ER-KUMA: c'e' anche un separe' a fianco dei bagni. comunque ho guardato bene....
la mezza (doppia) culona aveva un bel po' di cellulite nonostante le calze color carne.
che sacrifici faccio per farti un buon servizio eh?

mamoru: cellulite ne hanno stai tranquillo... e se guardi bene le false magre vedi le loro belle smagliature grosse =)

ER-KUMA: ma ho perso la scommessa con me stesso: non ho aperto i book che mi mettevano in mano. il bello era vederle mentre commentavano le foto in mano alla gente... poi altre due cose:
1- quelli che poi andavano da loro stringendo le due mani per congratularne l'arte.
2- fanciulle (pubblico I presume) gnocche che si sono comprate una marea di book.
Anche le lesbiche dicono: alla figa non si comanda!

mamoru [20.01]
1- l'arte e' cosa bella, ma davvero non hai sfogliato nulla?
2- probabile che fossero altre modelle in cerca di materiale di riferimento da studiare
Ma di foto allora non te ne hanno fatte fare?

ER-KUMA: li mortacciss​imi molti nipponini facevano foto a scrocco, ma l'orsetto di 2m lo beccavano al primo scatto!
***
Questo e' arrivato anonimamente per mail alla fine della prima stesura...

Al primo eh ?? (Ndr) photo by Er Kuma
***
ER-KUMA: ho guardato gli originali e quello che era spalancato sul tavolo.
avevo quasi sempre un omino verde (quelli dello staff dell'organizzazione con la maglietta verde Ndr) vicino a me e risaltavo un pelo li' dentro. se sei un altra modella ne prenderai un paio ma hai tutto online...
mamoru: penso sia un modo per socializzare, quelle li sono una vera e propria associazione a delinquere finalizzata all'estorsione ai danni del genere maschile....sono in combutta, si aiutano a vicenda si danno le dritte e i contatti per il business grosso che sono le sessioni fotografiche PRIVATE (100 euro l'ora a PERSONA)

--- FINE --

Ringraziamo calorosamente ER-KUMA per il servizio pubblico fornitoci e per aver stabilito il record (che potra' al massimo venire eguagliato) di non aver speso uno yen oltre al biglietto di ingresso ed aver ottenuto una foto gratuita per mamoru dalla lanfried dicendo "ikko shasshin daijobu desuka?" (e meno male che non ha detto ikkai shimashou ka... Ndr)

Comunque sia: anche stavolta niente retata della polizia!

おまけ
Le 5 dell'Ave Maria (pude, lenfried, ushijima iiniku e tsukushi...)



12 commenti:

  1. Scusate, ma la fantasia galoppa, serve una doccia fredda...

    RispondiElimina
  2. Per curiosita' quanto si puo' portare a casa una ragazza da una giornata del genere?

    Il fenomeno si sta espandendo ultimamente o e' stabile?
    Mi ricordo la prima volta che sono stato ad Akihabara, nel 2005, era veramente il paradiso per appassionati di hw, pc, modding e c'erano ancora i vecchi radioamatori un po' in un angolo.
    L'ultima volta che ci sono stato erano stati sloggiati dai maidokissa, mi hanno detto che quest'anno e' anche peggio.

    RispondiElimina
  3. mamoru_giappopazzie1 gennaio 2013 19:29

    Ciao Uberto,
    risposte sicure sicure non ne ho pero' mi ero fatto 2 conti al post precedente e ti diro' che la cosa dipende da svariati fattori.

    Innanzitutto partiamo dal fenomeno (sottolineo che sono mie impressioni / opinioni):

    AKIBA
    Su Akihabara la mia sensazione e' SI: se passi sulle parallele alla chuo dori soprattutto il venerdi' sera' rischi di trovarti una ragazza vestita da meido/JK ad ogni metro di strada.
    Akibablog ogni tanto pubblica via twitter alcune foto (vedi sotto) e fa la conta delle signorine su una certa tratta di strada e sono arrivati a 60 "accalappia clienti".
    Se non ci sei mai stato, ti dico che i meido kissa sono praticamente dei "night dei poveri" nel senso che ci sono luoghi abbastanza miseri (arredamento veramente dozzinale), ma che ti fatturano come un locale notturno (tipo misera hotcake con le scritte kawaii a 1500 Yen...), ovviamente tutto a tempo cronometrato: se ci lasci 50 euro per una bibita e un dolcetto sei veramente fortunato.

    EVENTI
    Ti posso dire che Cosholic in un anno si e' piuttosto ingrandito anche se tra la precedente edizione e questa c'erano pressoche' gli stessi espositori. Ci sono poi manifestazioni simili in altre parti del Giappone, ma non saprei dire. Nel contempo il Comiket ha cercato di far togliere la roba piu' estrema quantomento dalle zone di esposizione al pubblico generalista.

    PROFITTI
    Se parliamo di ragazze "freelance" (che poi magari si appoggiano anche loro a gente che gli fa una sorta di produzione/ supporto) direi che stimando un investimento in costumi, location, 200 supporti cd, etc. siamo a 130.000 yen circa. Ad un prezzo di vendita dei set fotografici di 2000 yen (che non e' nemmeno troppo eccessivo), se riescono a venderne 170 sono 340.000 yen di ricavo, vale a dire un guadagno di 210.000 yen.
    Ci sono cosplayer che vengono da piuttosto lontano (tipo Lenfried mi pare arrivi a Tokyo da Yamagata-ken) e si fermano sul posto per qualche giorno, quindi ci sarebbero almeno 30-40.000 yen di trasferta e il guadagno di cui sopra scenderebbe a un ipotetico 170.000 yen.
    Considera che in casi come questi e' facilissimo che si facciano due eventi come espositore/venditore con una sola trasferta come il comic market e il cosholic in 2 giornate distinte. Il primo evento ha portato 210.000 visitatori al terzo giorno e per una famosa puo' essere che anche li' qualche centinaio di cd venduti ci scappi... molto piu' che il cosholic che e' parecchio di nicchia.

    Poi l'evento e' anche per promozione, perche' successivamente partono le vendite online e gli store che se ne occupano (chiaro che non offrono solo cosplay, ma anche altra roba doujin) sono veramente tanti:
    d-stage, w-canvas, magamag, gyutto, getchu, cosmax etc. solo per citare quelli di cui ho sentito parlare...la sensazione che si guadagni c'e'. Quanto esattamente non so dipende dai volumi e dalle commissioni (nel precedente post trovi quelle di getchu che partono dai 3 euro in su proporzionalmente al prezzo di vendita).

    Ma non ci sono solo le signorine che in solitaria si inventano questo tipo di lavori, ci sono anche pseudo aziende, dico pseudo perche' ufficialmente sono circoli doujin, ma fanno recruiting di "modelle" e "attrici" (che vengono pagate) per produrre le loro opere da rivendere alle convention.

    Poi ci sono i casi patologici di coppie e coppiette piu' o meno esibizioniste che arrotondano vendendo i loro cd, ma non e' che siano poi tantissime.

    RispondiElimina
  4. Grazie delle info. Mi spiace per Akiba.
    Comunque mica male le ragazzine!
    Non so se sia meglio o peggio che in Germania dove si prostituiscono (i bordelli sono legali) per qualche settimana per fare le vacanze o comprare un abito di moda... forse meglio comunque.

    RispondiElimina
  5. mamoru_giappopazzie1 gennaio 2013 20:36

    Comunque i meido kissa normalmente (con dovute eccezioni) non danno prestazioni sessuali, spennano soltanto l'avventore (e funziona giusto solo in Giappone).


    Sul discorso cosplay R-18 e prostituzione ci vedo un paio di cose curiose:
    1 - questi non sottostanno a tutte le regole (autoimposte) che si da' l'industria del porno nipponica per non farsi rompere dalla polizia
    2 - do quasi per certo che non pagano uno yen di tasse su quanto guadagnano



    Poi a voler essere maligni uno potrebbe anche pensare:

    come? vieti per legge la prostituzione (intesa come solo coito intravaginale) e consenti tutte le altre prestazioni sessuali a pagamento (compreso il sesso anale, che non sono mica prostituzione quelle)?



    E il tutto mentre permetti nel contempo la produzione di porno su vasta scala...
    Cioe' perche' se paghi una donna per fare sesso e la porti in albergo sei un criminale e se paghi la stessa donna per fare un film dove in cui fai sesso nello stesso albergo sei un imprenditore?

    RispondiElimina
  6. Come al solito siete i migliori :-)
    Complimenti a ER-KUMA per il salvataggio del suo portafoglio e per il minuzioso reportage ;-)

    RispondiElimina
  7. ma LOOOOOOOOOOOOOOL! la penultima (quella con il perizoma sotto il kimono), l'ho vista non più di una settimana fa su nico douga.

    indovinate cosa faceva? oltre che parlare con il pubblico (noi), masterizzava i DVD che poi qualcuno si è trovato in mano!

    l'abbiamo incoraggiata e salutata. poi è finita la canonica diretta dei 30 minuti.

    lei:

    http://2.bp.blogspot.com/-wxvD1a8N_ic/UOBbK4GBSfI/AAAAAAAAAO8/uMsr7jpac1U/s1600/tumblr_mfg1dkR2WR1r8v6fpo1_1280.jpg

    RispondiElimina
  8. Sono una lettrice solitamente silente del blog di Luca, ma questo post ha suscitato in me un appunto.
    Non tanto sulle signorine discinte, che pur in tutta la mia eterosessualità non mi dispiacerebbe andavere ad osservare.
    Ma sulla frase "e se guardi bene le false magre vedi le loro belle smagliature grosse".
    Io sono piuttosto smagliata sui fianchi, ma perché sono cresciuta di botto nel giro di un anno. Per il resto sono sempre stata un vero scheletro, che poi sia stata la più alta della classe per poi rimanere in proporzione tappa... beh, questa è un'altra storia.
    Non mi stupirei che anche in Giappone qualche ragazza dal menarca veloce possa avere avuto il mio stesso trascorso, eh eh :)
    Scusate questo post relativamente inutile, ma la mia autostima è stata vivamente punta!
    Fonte: le mie chiappe striate ;)

    (seriamente, complimenti a Luca e Mamoru per i loro post)

    RispondiElimina
  9. Da quando la mia ormai ex (e non per questo motivo) ragazza giapponese mi ha detto di essersi prostituita tra i 16 e i 17 anni, son diventato parecchio suscettibile all'argomento...

    E sono dunque parecchio combattuto tra la mia scarsa moralita' ed il fatto che per queste ragazze mi dispiace tantissimo.
    Mi dispiace perche' spesso sono stupide e ingenue, e finiscono in un giro di merda solo per una voglia momentanea (nel caso della mia ex, per poter incontrare il ragazzo che aveva ai tempi, che abitava dall altra parte del Giappone), e purtroppo, quasi mai per reale necessita'.

    Mi dispiace perche' sono stupide, sono schiave dei lati brutti della societa' giapponese, per cui se poi la gente se ne approfitta non riescono ad uscirne anche solo per vergogna.

    Non condanno la prostituzione in se, ma ammetto che la prostituzione in Giappone (non solo quella minorile) mi fa davvero un effetto orribile.

    Certo in questo post non si parla di vera e propria prostituzione, di sicuro quelle "famose" che son state postate qui, in quanto famose, possono permettersi di prender decisioni per conto loro, entro certi limiti..

    Ma il 90% di ste ragazze, ci scommetto le palle, non son propriamente felici di star li, e non son felici di darla al manager per poter star li.

    Sicuramente non ci si puo' sentire di scusarle in toto, del resto se ci son finite, l'idea iniziale l'hanno avuta loro no?
    Si', pero' come dicevo, una volta dentro e' ben difficile uscirne, e sono schiave di una societa' fatta di maschi che sfruttano, e femmine materialiste, e sopratutto, dove il valore dei soldi non han ben presente cosa sia.

    Tornando alla mia ex, mi disse che prendeva 30000 yen per due ore, lo faceva ogni weekend, e li spendeva praticamente tutti per andare dal tipo.
    Io a 16 anni nemmeno avrei saputo cosa farmene di 1200 euro al mese, cazzo.
    Prostituzioni per motivi sbagliati e stupidi, e soldi usati nei modi piu' deficienti.

    Chi fa porno e' ben conscio/a di cio' che fa, e se ne sbatte che la famiglia venga a sapere.
    Ma tutte le altre lavoratrici "sessuali", che siano spinte o meno, si vergognano come dannate di cio' che fanno, lo tengono nascosto a chiunque, lo fanno lontano da casa, e questo e' spesso motivo di ricatti.

    Per tornare alla mia affermazione iniziale, ultimamente sono fortemente combattuto tra "fantasie galoppanti e doccie fredde" per citare un utente qui sopra, e la mortificazione nel sapere cosa sta dietro a tutto cio'.

    RispondiElimina
  10. mamoru_giappopazzie20 gennaio 2013 22:47

    Grazie del contributo, lo trovo molto interessante e concordo su alcune tue osservazioni.

    Mettendo da parte il tono pacione e svaccato del post, ammetto di aver pensato pure io al parallelo con la prostituzione, con tutti i distinguo del caso.

    Poi pensavo a certi cosiddetti circoli doujin di cui accennavo nel post: a volte veri e propri "one man job" in cui il tipo riprende, "recita" e recluta le ragazze per girare un po' di materiale da vendere alle convention e intascare un po' di soldi. Cosi oltre a portarsi a letto le tipe, spesso senza preservativo (che se non c'e' il
    nama nakadashi i giapponesi sembra che non siano contenti) questi si tirano su un po' di quattrini con un investimento abbastanza abbordabile tra love hotel, attrezzatura e altro. Piacere carnale e denaro in un
    colpo solo... In quei casi il viso dell'uomo lo censurano sempre, mentre le ragazze sono normalmente in bella vista e diciamo (costume a parte) riconoscibili.
    Siccome ci sono produzioni che alle signorine fanno di ogni (evito qui di scendere nei dettagli) ed arrivano a livelli di umiliazione che solo i giapponesi possono concepire (dato la loro passione per l'oltraggio) mi chiedo quale sia la demografica di riferimento e se ne esista veramente una, visto che ci trovi quelle veramente carine, quelle orrende (che senza offesa non me le tromberei nemmeno bendato), quelle passabili, quelle che paiono appena uscite da scuola etc... mi da l'imrpessione che sia un "mestiere" diciamo socialmente trasversale. Accettato no e son d'accordo, l'importante e' che non si sappia in giro.

    Servono i soldi >>> si fa e basta.

    Certo
    in questo post non si parla di vera e propria prostituzione, di sicuro quelle "famose" che son state postate qui, in quanto famose, possono permettersi di prender decisioni per conto loro, entro certi limiti..
    Ma il 90% di ste ragazze, ci scommetto le palle, non son propriamente felici di star li, e non son felici di darla al manager per poter star li.


    Questo passaggio mi trova d'accordo, magari le palle non ce le metto entrambe, ma una magari me la gioco pure io. Sta di fatto che c'e' sotto un business "informale" che fa girare tanti soldi e da li' il passo e' breve per entrare in giri loschi.

    Invece con l'enko le cose sono andate parecchio sul pesante, soprattutto in passato (oggi ho l'impressione che si siano fatte piu' "furbe" o meno idiote a scelta).
    Ad es. l'avvento di internet ha devastato la vita di alcune ragazzine che si dedicarono a quel mestiere facendosi riprendere da alcuni avventori, i quali pensarono bene di farci DVD e
    venderli online...
    I suddetti geni dell'imprenditoria, finirono in galera con tipo 10 anni di condanna a testa (comminati giusto per il fatto che se le trombavano dagli 11 anni in su, altrimenti gli davano un buffetto sulla guancia), ma le loro opere continuano a girare online e le signorine sono praticamente sputtanate a vita e oltre.
    Perche' a 14 anni magari si divertivano anche a darla via a pagamento, ma non in mondovisione a viso scoperto come si stanno rendendo conto oggi che probabilmente hanno 20 e rotti anni. Alcune mi pare di ricordare che tentarono il suicidio.


    Per tornare alla mia affermazione iniziale, ultimamente sono fortemente combattuto tra "fantasie galoppanti e doccie fredde" per citare un utente qui sopra, e la mortificazione nel sapere cosa sta dietro a tutto
    cio'.


    Il problema del Giappone credo stia proprio nel capire fin dove arriva la facciata e dove comincia la verita'.
    Ammesso che qualcuno lo voglia veramente sapere.

    RispondiElimina
  11. mamoru_giappopazzie20 gennaio 2013 22:59

    Sicuramente e' un fattore da tenere in considerazione.


    Pero' vista l'ermeticita' del dialogo nel post apro una piccola parentesi perche' ho eliso alcune considerazioni che mi giravano in testa in quel momento.


    Ossia che alcune di quelle signorine si danno a pratiche abbastanza brutali come, ad es, la depilazione inguinale dell'ultimo momento e lo si vede dai segni abbastanza eloquenti che alcune si ritrovano addosso.
    Mi veniva in mente questo parallelo: seguendo un poco qualche blog delle suddette ti trovi che tra una convention e l'altra ci sono quelle che si danno allo svacco alimentare, pertanto non mi stupirei che praticassero diete estreme per tornare in linea ...con le aspettative della clientela molto velocemente con tutte le relative conseguenze fisiche.



    Tutto qua.


    Poi a me la donna piace anche in carne e le smagliature in se non mi infastidiscono mica.



    =)

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.