lunedì 4 ottobre 2010

Bambinoni cinesi

Sapete che spesso parlo dei problemi e lati negativi del Giappone ma per una volta voglio difenderlo.

In Italia stanno parlando in TV del casino diplomatico fra Giappone e Cina?

Ora non vi racconterò tutto nel dettaglio ma vi faro un mini riassunto.
-7 settembre  - Un peschereccio cinese si avvicina troppo alla isole Senkaku (尖閣諸島 conosciute anche con il nome cinese Diaoyu , queste ultime come una botta di isole nella zona asiatica sono al centro di una disputa fra i vari paesi confinanti. In questo caso le isole sono amministrate dal Giappone ma sono contese da Giappone, Cina e Taiwan.) La guardia costiera giapponese lo avvicina per cercare di fermarlo (probabilmente come in altre centinaia di casi simili se la nave si fosse fermata al primo alt il capitano avrebbe ricevuto una tirata di orecchie e basta) dopo avere in intimato l` alt varie volte scatta l` inseguimento e secondo la versione giapponese il peschereccio Cinese ha speronato tutte e due le navi della guardia costiera prima che queste ultime riuscissero a fermarlo. (Ok qui le versioni sono contrastanti, il governo cinese afferma che la guardia costiera ha provocato l` incidente, mentre il pescatore afferma che e` stato un banale errore di manovra).
-7 Settembre - Giustamente un incidente c`e` stato e due navi guardia costa del Giappone sono state danneggiate quindi le autorità giapponesi hanno arrestato l` equipaggio e trattenuto la barca.
-8 Settembre - Istantaneamente partono le minacce del governo cinese che pretende il rilascio dell` equipaggio e della nave immediatamente senza nessuna discussione pena rappresaglie cinesi di vario tipo. Il Giappone giustamente nega questa opzione visto che un incidente vi e` stato. Nello stesso giorno si svolge una piccola manifestazione davanti all` ambasciata Giapponese a Pechino.
-11 settembre - La Cina cancella gli incontri programmati con il Giappone per rappresaglia ed lascia gonfiare la rabbia nazionalista del popolo cinese contro i giapponesi, i giapponesi vede costretto a divulgare un allarme rischio ai cittadini Giapponesi residenti in Cina.
-13 Settembre - La Cina sospende gli scambi ministeriali con il Giappone e inizia una campagna anti giapponese sconsigliando viaggi nel sol levante, risultato migliaia di futuri turisti cancellano i loro viaggi programmati in Giappone.
-14 Settembre - Il Giappone come previsto rilascia l'equipaggio ma trattiene il capitano che in questo tipo di situazione e` l` unico imputabile di colpe. La Cina non prende bene la cosa e minaccia ancora rappresaglie
-20 settembre - La Cina arresta quattro cittadini giapponesi per aver filmato zone militari cinesi. I 4 giapponesi sono degli impiegati della Fujita corp. ed erano in Cina a rimuovere vecchio ordigni bellici giapponesi.
-24 settembre - Dopo molte rappresaglie e manifestazioni la Cina muove un altro scacco al Giappone e minaccia un embargo contro il Giappone sull` esportazione delle terre rare (http://it.wikipedia.org/wiki/Terre_rare), materie alla base della produzione tecnologica e delle quali la Cina esporta il 90% della produzione mondiale. Il Giappone incomincia ad essere intimorito visto il possibile danno economico che potrebbe derivare dalla cosa.
Questa e` un altra sporca mossa cinese per far cedere il Giappone. La cosa ha immediatamente effetto, il Giappone annuncia il rilascio del capitano.
-29 o 30 settembre (non capisco in quale data) - La Cina rilascia 3 dei 4 giapponesi ma trattiene un ultimo cittadino giapponese.
-1 ottobre - La Cina manda delle navi militari a pattugliare e proteggere i pescherecci cinesi vicino alle Senkaku
-2 Ottobre - La Cina rifiuta tassativamente di pagare i danni alle due navi guardia costiere.

Ora ragazzi questa storia deve spaventaci tutti perché?
Ciò che la Cina ha fatto lo potrà rifare contro qualunque altro a paese, c`e` veramente da avere paura ormai fra produzione in tutti campi e materie prime estratte hanno in mano tutto, e con questa storia si sono resi conto che posso fare ciò che vogliono basta usare le leve giuste.

Vorrei ricordare che tutto ciò che vale per gli altri paesi non vale per la Cina.
-I diritti umani valgono per gli altri e se qualcuno tocca un cinese all` estero si incazzano ma da loro posso fucilarli anche per soli schiamazzi notturni.
-Il diritto di autore e tutto il resto vale solo per i loro prodotti ma non per le marche estere.
-Le occupazioni passate (e macchia indelebile del popolo giapponese) vanno condannate ma quelle attuali effettuate da loro non contano.

Qui si vede un altra cosa loro posso toccare tutti i pescherecci che sfiorano i loro lembo di mare, vedi i più di 400 marinai vietnamiti prigionieri in Cina di cui si può sapere ben poco.
Loro posso arrestare e usare metodi poco civili con chiunque ma gli altri anche se lo fanno civilmente e comunicandolo ai loro ministeri non lo possono fare.
Vorrei vedere se la stessa situazione fosse successa all` inverso?
Magari sarebbe andata a finire come il caso del pescatore giapponese vicino alle Curili (In disputa con la Russia) quel poveraccio non ha ascoltato gli ordini della motovedetta Russa che lo ha mitragliato uccidendolo.

P.s. Alla pubblicazione del post il quarto cittadino giapponese (Sadamu Takahashi) e` ancora detenuto dalle autorità cinesi.

P.s.s Ora cari cinesi magari le autorità  Vietnamite esagerano ma ecco un picco ritaglino:
On May 17th 2010, Vietnamese sources claimed that ‘China has detained at least 36 fishing boats and 468 crew members since the beginning of 2009’. This could imply that 3 boats and 35 crew were seized from January 2010‐May 17, 2020. 

28 commenti:

  1. Comunque direi che e' bene differenziare tra la posizione del governo della PRC e quella della gente comune, altrimenti si butta tutto in un unico calderone. Gli estremisti e' bene lasciarli perdere e la propaganda dei nipotini di Mao non da' certo un esempio di corretta informazione della popolazione.

    La pesca con sconfinamento e' un bel casino un po' in tutto il mondo....ovviamente l'aggravante di avere un regime totalitario come interlocutore non migliora la situazione e a complicare le cose pare che ci siano pure giacimenti petroliferi off shore in ballo.

    IMHO la questione e' stata presa a pretesto ed usata come benchmark per valutare la reattivita' del Giappone in politica estera in una situazione di pressione.
    Infatti e' da parecchio che la PRC fa "scherzetti" nelle zone di confine: non da ultimo ricordiamoci di quel elicottero militare della PRC arrivato a 50m dalle navi da guerra giapponesi a scattare fotografie, ignorando gli avvertimenti radio.
    Poi c'e' la Korea del Nord che in molti ritengono il fantoccio che il governo della PRC usa per tenere alta la tensione con le sue sparate periodiche (vere e virtuali).

    PS Se oltre alle materie prime per l'industria ci mettiamo anche un bella fetta del cibo che vi mangiate quotidianamente e' facile capire come l'equilibrio sia alquanto precario senza i dovuti contrappesi*.

    * Da un lato il governo giapponese sta disperatamente cercando di rattoppare in tutti i modi la propria flotta di F-4 che sta andando letteralmente a pezzi (l'ormai infame programma F-X che sta sempre piu' diventando una barzelletta) e dell'altro ha deciso di fondare un corpo autoctono di marines (che alcuni osservatori giudicano essere un'ottima mossa nell'ottica di una difesa improntata non al confronto frontale, ma alla riconquista in caso di occupazione dell'arcipelago).

    RispondiElimina
  2. Forse e' fuori luogo anzi e' fuori luogo ma sono sconcertato dalla nostra situazione italiana. Tra le altre cose ho visto il video del presidente del consiglio compresa barzelletta e bestemmia. Allora non mi sconvolge la cosa ma penso che una carica istituzionale dovrebbe rinunciare a tali comportamenti...
    Per me e' assurdo cio' che sta succedendo. Non e' tollerabile. A casa ! Scegli. Non posso credere che stia accadendo nel mio paese.

    RispondiElimina
  3. Xmamoru
    non volevo metterli tutti in un calderone, pero lo sai che in passato ebbi una discussione su answer con dei cinesi residenti italia, mi lasciarono a bocca aperta, anche se fuori dalla propaganda continuavano a vedere tibet e copyright nello stesso modo di un cinese residente.
    Comunque sono d`Accordo secondo me la cina sta usando il Giappone come cavia. Testano su di noi per vedere fin dove possono tirare la corda e con questo hanno capito che posso farlo all` infinito. Hanno scoperto che per conquistare il mondo non serve un esercito ma l`economia.
    Se ci bloccassero gli alimenti siamo tutti destinati a morire di fame.

    Xanonimo
    Mamma mia ha usato una parola che in veneto usiamo come intercalare che male c`e`(scherzo).
    Ok ora sono serio, un altra figura di merda internazionale per il nostro paese.
    Non la sapevo questa, pero dai restiamo in tema non andiamo troppo offtopic che se no il post degenera dal secondo commento. Non so se hai visto che qui con i commenti ci lasciamo spesso troppo andare.

    RispondiElimina
  4. Lo so che non e' tua intenzione. Ho precisato soltanto per smorzare i toni nei commenti, date le situazioni gia' viste su altri lidi, dove si parte con bei presupposti e si arriva al punto che mancano solo quelli col forcone che gridano "mamma li cinesi!".

    PS Comunque non morite di fame, vi da solo l'11% dell'alimentare....salvo false etichette ;) Mi preoccuperei per i componenti usati dall'industria agroalimentare, tipo il 90% della vitamina C (in Italia sulle etichette come "acido L ascorbico") e quasi il 100% dei peperoncini!!

    PPS Sai che ho trovato un sacco di roba etichettata in giapponese in alcuni grossi negozi di cianfrusaglie cinesi in Italia(per lo piu' accessori per auto / kitchenware)?

    RispondiElimina
  5. hai ragione, stanno sperimentando lo strapotere e fin dove possono tirare la corda. del resto non è un mistero che ricattano bellamente gli stati uniti per qualsiasi cosa.

    la gente comune è... beh, gente comune.

    per lavoro ho conosciuto tanti cinesi, sono adorabili ma in queste questioni non ci mettono neanche testa. è come se gli avessero fatto un lavaggio del cervello per cui le uniche cose importanti della vita sono il lavoro, il lavoro e la famiglia (si, lavoro due volte perché vale doppio).

    facendo domande pressanti e incalzanti a molti di loro sulla questione tibet, o sul perché lavorino 20/24 nonostante gli straordinari non siano pagati, dopo varie esitazioni rispondono invariabilmente "it's culture" oppure semplicemente "it's ok this way".

    marò, una morte cerebrale. ma che hanno.

    vale così anche in italia, ho fatto amicizia con una ragazza di un ristorante cinese. adorabilissima ma senza idee.

    ho seriamente rivalutato chun shu, che all'inizio mi sembrava una ragazzina svampita, invece mi rendo conto di quanto sia diversa e libera in confronto agli altri cinesi.

    senza voler fare di tutta l'erba un fascio eh. parlo dei cinesi che conosco io. mi sembra strano che TUTTI facciano le stesse affermazioni.

    detto questo della cina c'è davvero da aver paura. ma ormai tutti si sono indebitati con lei. la guerra è finita yankees.

    RispondiElimina
  6. Proprio perche' detiene il debito altrui deve essere la Cina a temere il default dei propri debitori....sai che bello avere una qualche miliardata di carta straccia in casa.

    =)

    RispondiElimina
  7. C'era un articolo interessante sull'Economist a proposito di questo incidente. In pratica ha dimostrato quanto la gerarchia in Cina sia debole se ha bisogno di queste scaramucce.

    Risultati netti:
    1-tutte le ditte giapponesi stanno migrando a miniere di terre rare alternative.
    2-gli americani hanno ribadito la loro protezione al giappone e a quelle isole contestate
    3-molti stati del sudest asiatico stanno rinegoziando le loro alleanze con piu' US e meno Cina.

    RispondiElimina
  8. Ciao Luca!!^^
    eh sì.. bisogna aver paura della Cina... In questa vicenda anche il non schierarsi degli Usa pesa come un macigno.. Credo che solo 10 anni fa gli Stati Uniti non avrebbero perso un secondo nell'appoggiare la posizione giapponese...
    Inquietante, staremo a vedere gli sviluppi futuri..

    RispondiElimina
  9. Da Italicus:

    Luca,non so se hai visto quel programma che hanno dato recentemente alla televisione in Giappone,ma le isole,contestate che siano, sono di proprietà giapponese. Ci sono documenti che lo comprovano(vabbé che poi anche il testamento di Costantino era un documento...seppur falso,ma ..!)

    Io do ragione ai Giapponesi,non tanto perchè queste isole siano effettivamente giapponesi(geologicamente parlando lo sarebbero)ma per contrastare l'arroganza e la cupidigia dei carissmi cinesi che, dimenticate le miserie e le disgrazie sociali del loro Paese,mirano ora,raggiunta una posizione che li pone appena fuori dalla condizione di Paese del terzo Mondo, a pretese mondiali e con tanto di autonoma indipendenza,senza passare per quegli organismi internazionali che dovrabbero appunto essere lì per cercare di risolvere queste dispute.
    Naturalmente la Cina sta provando i muscoli non proprio ai Giapponesi ma agli Americani(per Americani intendo riferirmi agli Statunitensi)in vista di nuove mire espansionistiche volte al Pacifico,entro tutto il bacino dell'arco insulare dal Giappone all Filippine,vuoi per motivi economici(la pesca,il commercio) vuoi per motivi militari.

    La colpa,però, e di tutti noi che siamo andati a costruirgli le fabbriche.La colpa è dei Giapponesi stessi che andarono lì per insegnargli ad assemblare apparecchi elettronici,televisori,ecc. la colpa è di tutta la comunità internazionale che ha consentito a rendere un bambino capace di autofabbricarsi i fiammiferi. Ora ce li puppiamo sti cinesi!Ci volevano anche loro con tutti sti casini!

    A raga', sta globalizzazione comincia a far sentire gli effetti(voluti o imprevisti?)!!!

    RispondiElimina
  10. fralaltro dicono che ci sia un video che dimostri cosa è accaduto veramente e che da ragione ai giapponesi,a se il giappone lo divulgasse la cina gliela farebbe pagare bloccando l'export di alcune materie prime di cui il giappone ha fortemente bisogno.

    comunque il giappone è messo bene:fra la cina e gli attacchi isterici della nord corea(repubblica democratica...solo di nome però)!!!!a proposito hai visto chi salirà al 'trono' dopo quell'imbecille di Kim qualcosa??il figlio!!!

    RispondiElimina
  11. @Anonimo
    il nepotismo nei regimi totalitari (e nelle "repubbliche popolari" in primis) non e' inusuale, qualcuno ha detto Castro?
    La ex DDR era, appunto, la repubblica "democratica" tedesca ricordiamo bene quanto lo fosse...

    Il video della guardia costiera era stato secretato per via dell'indagine, in ogni caso potrebbero obiettare che si tratterebbe di un video "di parte".

    Shiftare l'acquisizione di materie prime non e' una cosa rapida e c'e' il rischio di danni economici a breve termine. Molte miniere di terre rare non sono piu' attive, non per nulla la Cina ha preso il 95% della produzione mondiale. I nuovi motori per auto ibride senza terre rare potrebbero essere una realta' solo tra qualche anno.

    @Paolo
    Come diceva Uberto, la Clinton ha ribadito che le isole Senkaku sono coperte dal trattato di sicurezza USA-Giappone e che, in caso di attacco, ci sarebbe la rappresaglia armata....io non lo chiamerei proprio non schierarsi.

    Probabilmente come accennava Uberto, ci sono strani) equilibri interni nel governo della PRC, tra quelli che vorrebbero un'Asia sinocentrica sotto l'ombrello militare cinese e quelli che puntano a normalizzare le relazioni con gli altri paesi....

    Il pease gli sta cambiando velocemente sotto ai piedi e c'e' il rischio che qualcuno perda del potere. Gli scioperi nelle fabbriche erano impensabili fino a qualche anno fa: abbiamo visto cosa e' successo nell'automotive cinese mesi orsono.

    RispondiElimina
  12. Grazie Mamoru.. non sapevo delle dichiarazioni della Clinton.. ero rimasto a quelle di biasimo per entrambi i paesi fatte in precedenza..

    RispondiElimina
  13. Dopo l'"affaire Futenma" (non ancora risolto) e tutta la campagna piu' o meno anti americana montataci attorno, le velleita' (mai esplicitate e sempre lasciate intendere) di costruire una sfera di co-prosperita' asiatica dietro la supervisione giapponese si sono schiantate allegramente contro le mire della PRC. Adesso ci troviamo Maehara che se ne va dagli alleati usa e giu' pacche sulle spalle, grandi sorrisi, amici da sempre....

    *FACEPALM*

    Che dici glielo diamo un 4 e 1/2 di incoraggiamento in politica estera?

    Poi mi sta venendo il dubbio che questi (il DPJ)l'alternativa seria al sistema-LDP non abbiano la minima idea di come crearla.
    Anzi, diciamo che non hanno idea di cosa fare.

    Una grossa rottura la potevano mettere in campo con la Chiba, a cui do atto di aver aperto alla stampa (giapponese) la camera delle impiccagioni....ma adesso che l'hanno defenestrata? cosa dobbiamo aspettarci?
    more of the same?

    Poi una cosa intelligente detta da Kan (il dibattito sulla tassa di consumo) gliela hanno cassata in pieno....e intanto il consenso cala (again).

    RispondiElimina
  14. Mi piacerebbe avere l'opinione di Kazu sul tema, visto che mi pare essere attenta osservatrice ed avida lettrice di questioni politica.

    Kaaaaaaazuuuuuuuuu =)

    RispondiElimina
  15. >In Italia stanno parlando in TV del casino diplomatico fra Giappone e Cina?

    Mah, no, quando la politica estera è stata mai argomento trattato seriamente in Italia? In TV, l'estero per gli italioti è praticamente solo Afghanistan, poi il cattivone Iran, poscia Palestina e Israele...e direi stop. Come Zio Sam gradisce, insomma.

    RispondiElimina
  16. Xmamoru
    hai detto giusto salvo false etichette.
    Si li avevo visti anche io, semplicemente molta roba la fanno i cina anche con etichette giapponesi, poi bisogna vedere la provenienza.
    Ho visto un special in TV tanti anni fa che mostrava come i supermercati cinesi fossero pieni di prodotti con etichette giapponesi ma falsi.

    XS
    Devo cercare la domanda su answer ma ne vidi una in cui si discuteva dei cloni cinesi, avevano copiato il marchio il nome e il design. per farti un esempio mazda 3= Huang 3(nome inventato), i cinesi residenti in italia dicevano che non era un clone e con c`era nessuna somiglianza.
    Tanto per capire come ragionano certe persone, ma bisogna dirlo loro piu di altri popoli asiatici si ghettizzano da soli, vivono fra loro nel loro mondo anche se sono all` estero forse hanno piu difficolta a cambiare mentalita.

    Xmamoru
    Quoto sulla carta straccia.

    Xuberto
    1) si sta valutando giustamente i grandi colossi si stanno informando per differenziare le sorgenti di approvigionamento di tale terre rare.

    Xパオロ
    Guarda che ha noi non servono gli USA abbiamo Maria Ozawa che puo sparare i seni come un noto robot, se poi la fai incazzare chiama il suo fidanzato Mazikaiser e poi sono Kakien amaren.
    :-)

    XItalicus:
    Pero diciamolo anche i cinesi hanno dei documenti che lo comprovano, come ha detto tu posso essere tutti falsi,
    Quoto sull` arroganza del governo cinese. e sul testare i muscoli.
    Infatti la colpa e` nostra che gli abbiamo fatti crescere a dismisura. Mo puppiamoceli.

    XAnonimo
    Si sapeva da sempre che il successore di KIM sarebbe stato il figlio, nessuna sorpresa dai li e` una dittatura.
    Sul discorso video anche se mostrasse chiaramente la dinamica i cinesi negheranno anche l`evidenza.

    Xmamoru
    Infatti proprio eri hanno fatto vedere una miniera negli USA che nel 2002 aveva chiuso i battenti per colpa dei cinesi, i proprietari sono stati contattati da una botta di aziende giapponesi per parlare di un contratto di fornitura.
    Il governo passa tutto il tempo a fare lotte intestine anche adesso mi sa tanto che non sanno cosa vogliono e cosa devono fare.

    RispondiElimina
  17. Certo che tra cinesi e giapponesi non so chi è più ottuso... Vabbe' cmq nel tuo resoconto Luca tu hai la versione giapponese, sai anche tu quanto modifichino la realtà per accomodare le loro tesi, qui... Cmq do atto ai miei amici cinesi che si vergognano del comportamento del loro governo. Un Giappo che critichi il suo paese io devo ancora trovarlo!

    RispondiElimina
  18. "In Italia stanno parlando in TV del casino diplomatico fra Giappone e Cina?"
    lo stesso giorno che è scoppiato il casino in tutti i giornali online italiani l'unica notizia che riguardava il giappone era il video di un presentatore che in diretta, mentre faceva l'inchino, gli è cascato il parrucchino dalla testa.
    giusto per far capire la qualità dell'informazione (globale).

    Danieles

    RispondiElimina
  19. mamoru (non loggato)8 ottobre 2010 10:54

    Il sole 24 ore nella sezione Asia, si occupa discretamente degli highlights della politica giapponese.
    Chiaramente, viste le relazioni economiche tra i due paesi, l'interesse probabilmente e' proporzionale.

    In fondo quanto si parla di Italia in Giappone (tralasciando i vari G7/8)?

    RispondiElimina
  20. beh però il sole 24 ore non è proprio il quotidiano più letto della nazione, è già un tipo di giornale di nicchia.
    Il discorso è che se casca una mela dall'albero negli states lo sappiamo tutti, se succede un incidente diplomatico dall'altro lato del mondo si fa vedere il video del parrucchino.
    su quanto si parli in giappone dell'italia, francamente in questo periodo storico spero il meno possibile :D ma comunque non mi aspetto un trattamento diverso sia chiaro, d'altronde ovunque si vada noi siamo quelli di mafia, pizza e spaghetti...

    Danieles

    RispondiElimina
  21. Tra parentesi Il sole non e' proprio di nicchia, e' uno dei piu' diffusi quotidiani italiani (almeno tra i primi 4).
    Fino a qualche anno fa era anche un signor giornale, poi con il nuovo corso lo stanno distruggendo... e Radio 24 idem, rimpiango quando c'era Santalmassi alla direzione.

    Poi sulle minchiate che passano come notizie concordo e personalmente faccio a meno anche di quelle sensazionalistiche sui robot prototipo che poi non trovano mai un'applicazione pratica.

    Sul fatto che gli US siano piu' coperti (non cosi' tanto come si crede) mi pare logica conseguenza del fatto che sono al centro (nel bene e nel male) della politica mondiale, mentre il Giappone no, anzi se vuoi seguirlo devi spendere e il ritorno e' minimo. Un motivo in piu' per non fare quei servizi farsa che hanno lo stesso spessore di quelli sui gattini (senza offesa per questi ultimi).

    RispondiElimina
  22. Oh, bene, gi hanno pure rifilato il nobel x la pace al dissidente hahaha
    Fanculo il governo cinese!

    RispondiElimina
  23. Xalbino
    Ci sono tante cose su cui il Giappone mente ma direi che questo e` un caso abbastanza semplice, quando i video non saranno rilasciati si capira di piu, in ogni caso dai l`incidente c`e` stato, Se il governo cinese voleva fare le cose pulita mandava un rompeva per un indagine paralella, in ogni caso i cinesi non posso parlare di rapimenti, visto che loro arrestano decine e decine di pescatori che spariscono nelle loro carceri senza diritto di appello anzi spesso non comunicano nemmeno l`arresto al paese di provenienza. Poi dai vuoi mettere le prigioni giapponesi e quelli cinesi? Hai visto i simpson quando vennero arrestati? che lusso. (sono sarcastico ma immagino che quelle cinesi siano peggio)

    Io invece non conosco cinesi che criticano il loro paese, lo fanno al primo impatto ma poi se approfondisci la cosa ti scannano. Invece conosco giapponesi che ne dicono di cotte e di crude sul loro paese (ne conosco solo due.... i miei suoceri)

    Xdanieles
    La scarsita di notizie sul Giappone e` cosa risaputa, ma se ci fosse maggiore informazione io non sarei qui a fare un blog no?

    Xmamoru
    Ormai il giornalismo e` allo sfacelo, anche se devo dire che in passato anche a me piaceva il sole24 ore.

    XAnonimo
    Infatti la cina si e` incazzata nera per quel nobel e sta protestando contro la norvegia, un dissidente del reggime che prende il nobel ma siamo matti!!!

    RispondiElimina
  24. Sul tema ho trovato questo interessante articolo su Asianews.it:
    http://www.asianews.it/notizie-it/Una-%E2%80%9Cchiacchierata%E2%80%9D-di-corridoio-per-il-disgelo-tra-Cina-e-Giappone-19667.html

    Pace fatta per ora??

    Nel frattempo ho anche letto un articolo che parlava di una richiesta formale da parte del Vietnam di liberazione di alcuni pescatori catturati dai cinesi in una situazione simile a quella della vicenda delle Senkaku.

    RispondiElimina
  25. I cinesi devono stare attenti ai vietnamiti, che già nel 1979 hanno preso le sberle.

    RispondiElimina
  26. Hai ragione Mamoru, ma tra poco passerò a miglior vita se non allento un po' con il lavoro ;) Baci baci

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.