giovedì 20 settembre 2012

I miei diritti violati per una multa, sono una puttana.



Alto post scritto alla CDC.


Qualche mese fa ero andato in moto ad Akihabara per comprare dei cavi di rete.
(L` ingegnere precedente, un genio mi aveva pacchiato gli switch con cavi da 5 metri ove bastavano 20 cm).

Arrivo ad Akihabara ma non trovo un parcheggio, dall` altra parte della strada vedo un Koban (posto di polizia, decido di andarci per chiedere informazioni, giustamente non voglio rischiare punti per un divieto di sosta).

So di non poter fare inversione ad U ma mi trovo nella corsia di destra su tre. Il mio piano è fermarmi a sinistra per attraversare sulle strisce spingendo la moto. Sfortunatamente in quel momento arriva un ambulanza e mi trovo incastrato sulla corsia che obbliga a girare a destra ed entrare in autostrada. Mi trovo davanti alla difficile scelta di:
-Fermami li aspettare il rosso e passare sulle strisce spingendo, ma questa è un infrazione.
-Tagliare la strada alle macchine che arrivano sparate e fermarmi sulla corsia centrale molto oltre la linea di arresto, ma è un infrazione.
-Immettermi in autostrada fare 5 Km per nulla, spendere i soldi del pedaggio e poi ritornare in zona facendo altri KM di strade normali.
-Fare inversione ad U e rischiare.

Penso quelli stanno guardano (gli sbirri) qualunque infrazione io faccia, sia fermarmi, Cambio di corsia oppure inversione mi fermeranno per farmi una multa.

Procedo con l` inversione ad U e mi dirigo verso il Koban, nello stesso momento zompa fuori un poliziotto che mi viene in contro intimandomi di fermarmi.
Io lo raggiungo, mi fermo e spiego la situazione, lui vuole multarmi ma forse capisce che la piccola infrazione l` ho fatta involontariamente e che la ragione per cui è avvenuta deriva dal fatto che stavo venendo da loro per chiedere informazioni.

Insomma lo convinco a non multarmi ma il costo del non perdere punti è lo stupro dei miei diritti.

Infatti mi trovo davanti alla difficile scelta di riceve una multa e perdere due punti oppure lasciare le mie impronte digitali e dati personali.

Conosco questi metodi illegali, questi archivi locali di ogni singolo Koban, ove illegalmente i poliziotti richiedo dati personali e firme anche se non è permesso.

In ogni caso opto per lo stupro dei miei diritti.
Il tipo prende un foglio di quaderno lo taglia, in testa scrive i miei dati presi dalla Patente, e mi chiede di lasciare le mie impronte su quel foglio.

Mi si gela il sangue, pensavano avessero dei moduli prestampati per queste pratiche illegali (mi era successo in passato e ne avevo visto uno che non avevo firmato).
Cazzo questo è un foglio bianco con i miei dati in testa.....
Ci posso aggiungere quello che vogliono dopo....

Scippo la penna al poliziotto, tiro due righe in croce su tutto il foglio nella parte bianca, scrivo il Kanji vuoto e procedo lasciando la mia impronta sia sul punto richiesto dallo sbirro sia sul centro della X fatta a penna.
A livello legale questo invalida lo spazio libero cosi quel foglio non è utilizzabile in alcuno modo per scopi illegali.

Voi cosa avreste fatto?
(Avrei voluto battermi per i miei diritti ma due punti sono sempre due punti. Ora potete chiamarmi la puttana degli sbirri Giapponesi)

15 commenti:

  1. beh dipende, sono 2 punti su quanti?

    RispondiElimina
  2. Ma perche' eri sulla corsia di destra che ti imponeva di svoltare per l'autostrada? Non conoscevi la zona?


    Comunque l'idea della croce e vuoto e' molto valida, non hanno battuto ciglio? A mente fredda forse ti conveniva salire in autostrada, ma li' per li' non era facile...

    RispondiElimina
  3. questo codice stradale giappo è veramente contorto...

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo la zona, mi sono trovato fregato all` ultimo

    RispondiElimina
  5. Non ci sono punti ma solo punti di demerito.
    In teoria 14 punti in 3 anni sospensione della patente, oltre i 15 revoca.
    Ma se per esempio uno fa un infrazione grave tipo 40 sopra il limite. 6 punti vanno in fumo e ti posso sospendere la patente ma se poi nell` arco dell` anno fai ancora un infrazione da 2 punti minimo perdi la patente.
    In tutti i casi se uno per un anno dall` ultima infrazione non commette reati i punti di demerito vengono cancellati. Insomma una multa ti segna per un anno e in un anno tutti facciamo cazzate e se un poliziotto ti vede sono cavoli amari. Quindi meglio non perdere quei punti.

    RispondiElimina
  6. beh allora avrei fatto come te!!

    RispondiElimina
  7. Però! Così fiscali e precisini ! Poi è permesso lasciare al bivacco la macchina senza luci di emergenza perché si è improvvisamente andati, la mattina alle quattro come a mezzanotte, a succhiare qualche zaboba fumante in un rameya in curva.
    ^ 0 ^/

    RispondiElimina
  8. Quello e` una delle cose che odio.
    Oppure quando nevica un pochino e non sanno come guidare abbandonano la macchina ovunque anche in mezzo alla strada.

    RispondiElimina
  9. mamoru_giappopazzie21 settembre 2012 07:59

    adesso mi dici dove l'hai trovata la storia del kanji sul foglio...

    :)

    RispondiElimina
  10. Tutte le volte che su documenti ufficiali sbagliavo a scrivere mi facevano barrare la cosa scrivere annullato e firma o inkan sopra. Ho pensato fosse la stessa regola. Poi ho scoperto di aver ragione

    RispondiElimina
  11. Io non guiderò mai in auto in Giappone, se non su pista.
    Questa cosa è allucinante, io sarei entrato in autostrada e via, sempre meglio della multa.
    Sta cosa delle impronte ai pulotti proprio non mi va giù, odio che mi si prendano le impronte.

    RispondiElimina
  12. vai tranquillo che io ci ho guidato come turista, o passeggero di amici e non e' mai successo niente, e a nessuno che conosco hanno mai presol le impronte, al massimo controllano i tuoi dati e la targa se fai qualche infrazione (per la mia esperienza). altro che pista, fai l'esperienza su strada vera!

    RispondiElimina
  13. Se fai qualche infrazione come la firmi la multa?

    RispondiElimina
  14. Mai preso una multa in vita mia! Boh?
    Basta stare attenti

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.