martedì 16 febbraio 2010

Lavatrici giapponesi, architetti e giapponesi nazionalisti - Una maledizione

Oggi vi voglio raccontare una chicca che mi sta provocando tale un dolore alle parti basse che sembra di avere Bruce Lee che mi sbatocchia le parti basse con un Nunchaku.

I miei da bravi genitori hanno notato che abbiamo delle grandi difficoltà a tenera a bada la lavatrice, io avevo sempre pensato che fosse posseduta ma mio padre insiste che e' partita come lo avrà capito non so.
Sarà che fa casino come un martello pneumatico?(non esagero)
Sarà che corre in giro per il bagno?

Io avevo chiamato anche il monaco che con lo Shakujo (bastone con gli anelli) aveva recitato un Sutra ma non aveva funzionato. La cerimonia aveva fatto incazzare la lavatrice che si era scagliata contro il Monaco per poi centrifugarlo.

Comunque lavava male anzi da cani e il papa allora urla perentorio "una nuova te la regala la nonna come ultimo regalo", ma io subito dico “Lascia stare Kaori dirà di no”.

Mia moglie non la cambierà mai finché si accende, allora inizia una battaglia mortale fra babbo e la moglie, lei e' in vantaggio perché riceve il Chakra dal demoniaco essere che alberga dentro di lei. Ma il babbo e' piu esperto e con una tecnica di contenimento lo sigilla, Kaori deve cedere e approva l'acquisto (mi sa che smetterla di leggere Naruto).

Approvato l' acquisto faccio le mie ricerche e trovo che la migliore al momento e' la Sanyo Aqua AW-4000.


Ecco il link:
http://jp.sanyo.com/aqua/aq4000/

Una signora lavatrice usa solo 60 litri circa per un lavaggio normale e consuma poca corrente.
Ha una asciugature a due potenze e un centinaio di funzioni compresa quella per togliere gli odori da scarpe e altri indumenti senza lavarli.
Inoltre ha la pompa esterna che mi permette di pescare anche l'acqua dalla vasca dopo avere fatto il bagno. Per fare un lavaggio bastano soli 5 litri di acqua dalle tubature.
Mettiamo in chiaro in Giappone non esistono lavatrici che facciano 30/60/90 gradi qui sono tutte ad acqua fredda, ma i giapponesi su questo lato sono riusciti a dare un ottimo rendimento alle macchine e renderle ecologiche.
Inoltre sono silenziosissime fanno solo 29DB che sono praticamente un bisbiglio, ottimo per no svegliare il demonio dopo che e' nato.
Una puntualizzazione giustamente sono stanco delle lavatrici a cestello verticale perché quando hanno finito di lavare devi passare mezzora a snodare le camice e le magliette che si sono legate insieme fondendosi in una grande palla di tessuto.
Ne voglio una con il cestello orizzontale ed ora il mercato ne e' pieno perché giustamente consuma molto meno di quelle con cestello verticale.
Grande la prendo!!!!
Vedendo che nei siti specializzati la mettono recensiscono come quella meno ingombrante vado subito con mia moglie a comprarla da Yodobashi camera.
Il prezzo e' ottimo costa solo 138.000yen con il 30% punti il che vuol dire che poi mi posso comprare il fax nuovo senza spendere una lira.
Vado a vedere le dimensioni e sta dannata e' di 643/698/1105(larghezza/profondità/altezza) cosa????? Porca miseri ma quanto e' profonda!?!?!??!
Ecco l' immagine con le dimensioni:


Vado a controllare le dimensioni dello spazio per la lavatrice e sono 67 di larghezza e profondità 68. 68..... cazzo la lavatrice e' 69.8!!!!!! Ma lo staff insiste che ci sta di non preoccuparmi lui fa questo lavoro da anni e ha già calcolato in trenta secondi gli ingombri. Non mi fido ma non voglio perdere l' offerta speciale perciò la pago subito.
Per farvi capire la situazione ecco delle foto della vecchia lavatrice:


Torno a casa e prendo tutte le scatole di cartone che ho quindi costruisco un cubo con le stesse dimensioni e li ho la conferma se l' attacco al muro la porta chiudendola passa al millimetro, ma non posso attaccare la lavatrice alla parete perché se no sai che casino che fa? Poi coi muri vuoti come in Giappone sarebbe come avere un batterista in casa.
Chiamo subito Yodobashi e blocco la consegna.

Vado a vedere gli altri modelli orizzontali tutti sono profondi 71 o 73 ma come cazzo fanno i produttori a vendere le lavatrici qui?

La mia casa e' nuova ma i nuovi modelli non ci stanno, se volessi comprare un maledetta lavatrice dovrei rifare la porta del bagno con una di tipo scorrevole.
Ma che coglioni gli architetti giapponesi andassero a cagare.

Appurato che non ci sono lavatrici con cestello orizzontale giuste per il mio appartamento vado a cercarne una con cestello orizzontale ma carica dall' alto.
Niente non ce ne producono piu.
Allora vado a guardare la migliore e piu costosa con il cestello verticale e resto scioccato 150litri per un lavaggio?????? Ma che cazzo e' un cammello travestito?

Poi guardo i decibel 52 o 49 be dai non e' terribile ma .....
aspetta cose quella lavatrice......
e una......
LG .....
Subito dico “Amore prendiamo quella il telaio e' come in Italia quindi profondo 60cm ci sta alla grande”
Ecco una foto da catalogo nelle due colorazioni disponibili:


ed ecco il link:
http://www.lge.com/jp/home-appliance/washing-machine/LG-front-loading-drum-WD-S85WP.jsp

Ed ecco le dimensioni:

Ma la mogliettina non e' molto d'accordo:
Kaori “Tu sei matto che prendo un coreana quelli sono tutti catorci fatti da cani....”
Io “Guarda che i catorci sono cinesi, i coreani vi hanno ormai raggiunto con molti prodotti”
Kaori si incazza “ma che cazzo dici copiano solo e sono fatti male i loro prodotti”
Io  “Amore guarda che la LG e' ottima fosse un Daewoo capisco ma e' un LG”
Kaori “No non compro quella robaccia sono soldi buttati via, si rompe subito”
Io “Amore capisco ma il tuo discorso vale per i prodotti di 10 anni ora sono al vostro livello”
Kaori “Fanno ancora cagare non la compriamo”
Io “Amore guarda che 15/20 anni fa nessuno comprava i catorci giapponesi oppure li comprava perché costavano meno. Non pensi che la cosa possa valere anche per i coreani?”
Kaori “Basta non la compriamo niente merda coreana”
Io “Amore mi spaventi il tuo viso sembra quello di Hitler e anche la postura pure, hai preparato la camera a gas?”
Kaori con una faccia furiosa “Come detto si rompono sempre e non ti riparano le cose, se ne fregano dei clienti”
Io “Come la Toyota? E' scappato qualche morto prima che si decidessero di fare un recall” (quanto sono cattivo.
Kaori “GRRRRRRR”

Li la discussione si conclude con il sottoscritto che riceve violenze domestiche e quindi stendo un sipario sulla situazione. (ok avevo esagerato con Hitler e le camere a gas.

Io romperò ancora i coglioni per la coreana perché:
-E' l' unica che entra in casa
-Fa lo stesso rumore ed anzi leggermente meno di quelle verticali
-Consuma meno acqua
-Ha la scelta della temperatura

Il sabato successivo siamo andati di nuovo a Yodobashi camera per cercare la coreana ma lo staff ci ha bloccato insistendo che la giapponese ci entrava, io continuavo a dire che non ci stava ma lui “non si preoccupi ci entra giusta giusta!!!!”

Nel frattempo l' ultima LG e' stata venduta e visto che i giapponesi non comprano coreano non ne arriveranno piu la ditta ha rinunciato alla fetta di mercato drum quindi non sarà possibile ordinarla al produttore.

Ormai non ho scelta quel cazzone di negoziante con la sua insistenza mi ha fatto perdere l' opportunità con la coreana se poi la lavatrice come penso io non ci entra torno e lo meno.

Ordiniamo la consegna per il giorno dopo e lo staff arriva con la lavatrice, per nostra fortuna il tecnico e' già passato per il nostro condominio in precedenza e conosce il nostro problema. Prende la calcolatrice e fa i suoi conti (cosa che io avevo fatto in CAD) il risultato e' che la lavatrice ci entra.
Ma c'è' un problema ci entra in modo millimetrico e se poi come e' normale la lavatrice con il tempo si sposta durante la centrifuga anche di 2 millimetri siamo fottuti, infatti mi racconta che già in passato un altro cliente del nostro condominio aveva avuto questo problema

Una volta che la lavatrice si e' spostata non si riesci piu ad aprire la porta e un carpentiere deve segare la porta per accedere al bagno.
Vaffangufo architetti giapponesi e vaffangufo le lavatrici giapponesi.

Valutato il tutto chiediamo di riportarla indietro al negozio per poi decidere cosa fare.
Immediatamente scatta la battaglia fra me e mia moglie.
Io: "Amore porco panda inferocito hai visto lo sapevo ora l' unica soluzione e' LG."
Lei: "No non voglio una maledetta coreana"
Io: "Amore ora basta e' un regalo e io non voglio piu quelle con il cestello verticale, consumano una botta di acqua e appallottolano i vestiti tirando le maniche ecc."
Lei: "Grrr"

Allora forzo la mogliettina a chiamare Yodobashi camera ma la risposta era quella che mi aspettavo, l' ultima era stata venduta il giorno che quel dannato commesso ci aveva forzato a riprovare. Ma non era un male visto che la LG da Yodobashi costava 110.000yen ed era uno modello da esposizione quindi era stato toccata e aperta mille volte.
Rompo le balle a mia moglie perché chiami tutti le grosse catene di negozi e le prime due Joshin e Midori rispondono che non ne hanno inoltre la sconsigliano quindi di prendere una lavatrice giapponese (me lo aspettavo).
Ma alla fine dopo un bel po di chiamate la Yamada Denki ci dice che ne hanno una in esposizione a Himeji e che la vendono a costo di fabbrica cioè a 70.000.

Decidiamo di andarla a vedere ma mia moglie rompe dicendo che e' lontano, allora triturando i maroni di un impiegato della Yamada Denki ci dice che ne hanno una rotta al negozio di Takarazuka. A noi va bene mia moglie la vuole solo vedere per valutare il prodotto quindi chiediamo di tirarla fuori dal magazzino che veniamo a vederla in 15 minuti.
Arriviamo al negozio e il commesso ce la fa ispezionare ma subito attacca con i soliti discorsi nazionalisti giapponesi:
"E' rumorosa" e io mostro le tabelle delle altre a cestello verticale per paragonare e lui mugugna.
"Consuma tanto" e io mostro le tabelle con i consumi medi.
"Ma non lava bene" io mostro le valutazioni di alcuni non giapponesi e lui mugugna.
"Ma ha solo un anno di Garanzia dal produttore non possiamo darvi la copertura di cinque anni del negozio perché e' fuori produzione" qui incomincio a preoccuparmi perché anche i prodotti giapponesi si scassano o danno rogne appena finita la garanzia standard.
"Il servizio clienti non lavora il sabato e la domenica" Azzo qui la cosa si fa rognosa se mi da problemi mi devo prendere un giorno di ferie per aspettare il tecnico.

Il lavaggio del cervello da parte del commesso incomincia a dare i suoi frutti, e mi sta intortando con le lavatrici verticali e ne scelgo una che non sembra male come opzione ultima ma decido tassativamente di andare fino a Himeji per vedere come e' messa quella in esposizione in quel negozio.
Valutando le cose l' unico pregio certificato e' il consumo di acqua e un piu basso consumo elettrico in ciclo normale (5%) perciò voglio vedere le condizioni reali del possibile acquisto.
Prendiamo l' autostrada e arriviamo a Himeji. Vediamo la lavatrice, non e' graffiata o altro, la meccanica della porta e' efficiente (meglio valutarla perché chissà quante volte e' stata aperta e chiusa).
Lo staff se la tira meno del primo con la storia delle giapponesi e parla un po di inglese (forse ha esperienza con noi alieni e sa che siamo scassa cazzi).
Poi notiamo un etichetta sulla lavatrice c'è' scritto 5 anni di garanzia opzionali. Come???
Lo staff precedente aveva detto che non era possibile!!!! Vedi lo sapevo che remava contro per vendermi un prodotto dove prende piu soldi di commissione.
Bene dopo un accesa discussione con il Gremlin vinco la battaglia e facciamo questo dannato acquisto. Sto per pagare e lo staff esclama "ho una buona notizia".
io: "Cosa succede?"
Staff: "Vedo in database che abbiamo una di queste lavatrici in stock al magazzino centrale di Itami, ne preferite una non esposta vero?"
Io: "Certo prendiamo quella"

Firmo e pago ma poi in macchina pero bestemmio in afgano per che mi e' toccato farmi 150km per venire fino al negozio quando potevo benissimo andare all' Yamada Denki di Itami. Porca miseria maledetti cialtroni negozianti nazionalisti. Avevo chiesto se ce ne erano di piu vicine ma avevano detto no. Bastava che controllassero un po meglio e avrei evitato spese inutili.

Questa domenica lo staff arriva con l' agoniata lavatrice prende il metro e incomincia a scassare le palle.
"Non ci entra il lavandino di carico e' troppo basso e la lavatrice troppo alta quindi il tubo dell' acqua si piegherà' a 90 gradi impedendo il flusso"
io: "guardi si fidi ho fatto i calcoli e ci sta alla grande"
Mi moglie si mette in mezzo per remarmi contro:
"Luca piantala di fare il saccentone non e' il tuo campo"
Io mi imbestialisco:
"Fino adesso chi ha avuto ragione su tutte le lavatrici? loro o io?"
Lei: "si ma ora se lui dice che non ci sta non ci sta, perché voi italiani non siete capaci di stare al vostro posto, se dice che non si può non si può punto"
Io: "Amore non ti riempio di legnate solo perché sei incinta ma chiederò alla bestia dentro di te di calciare in giro e scassarti qualcosa. Ti ricordi lo scooter? Volevo montare il porta bauletto della GIVI ma i negozianti dicevano che era impossibile? Ma invece io l' ho montato senza problemi? Ti ricordi quando lo staff del negozio ai tuoi diceva che dovevano comprare un Kotasu nuovo perché la parte elettrica di quello vecchio non la facevano piu ma io vi ho disassemblato la resistenza da un altro vecchio kotazu e artigianalmente ce l' ho fatta stare? Muta che so cosa dico questi sono sempre con il manuale se non c'è' scritto cosa fare dicono che impossibile.”
Inoltre lo staff attacca con le solite ricerche sulle lavatrici giapponesi per vedere se ce ne una che mi può rifilare, io lo blocco e dico:
"Cacchio proviamo a metterla o no?"
Alla fine con una certa riluttanza va giù a prendere la lavatrice e inizia a montarla.
Stranamente come vanno le cose?
Chi aveva ragione ?Il coglione straniero o il grande tecnico delle lavatrici?
Ci stava alla grande e senza problemi, ma ora visto che l' addetto ha fatto una figura di merda cerca di pararsi il culo.
Tecnico "pero guardi che c'è' poco spazio fra la lavatrice e la porta (4cm circa) se si muove le non la apre piu"
Io: "escluso che con le giapponesi avevo solo qualche millimetro si fidi non si sposta di 4 cm"
Staff; "ma può succedere"
Io: "Bene domani vado a un Home center e mi predo le gommine gellose per i terremoti per piazzarle sotto la lavatrice cosi non si sposta neanche di un millimetro"
Staff: (pensa ma fottuto straniero hai sempre la risposta pronta?) "Non ci avevo pensato bella idea. Ma c'è' un altro problema le lavatrici a cestello orizzontale in centrifuga vibrano magari vi sbecca il muro perché troppo vicina"
Io: ' escluso che le lavatrici giapponesi mi lasciavano 1 centimetro per lato e questa coreana mi lascia un 3 centimetri per lato non c'è' problema, se oscilla tanto prendo due stampelle ferma mobili (quelle che si puntano sul soffitto e tengono fermo il mobile) e blocco ogni movimento"
Staff: (pensa mo ti taglio la lingua fottuto gaijin) "Cacchio ottima idea"

Ora devo aspettare mercoledì per provarla non vedo l' ora di vedere come funziona.

Da oggi in poi architetti e designer di lavatrici sono nella mia lista nera quella che tengo con il titolo persone da pestare a sangue, rianimare e pestare a sangue ancora.

Che ne pensate?
Come e' possibile che una casa nuova e costruita da uno dei maggiori produttori di abitazioni sul mercato giapponese non possa alloggiare il 99% delle lavatrici?
Pazzesco ma questo e' il prezzo per prodotti vincolati solo al mercato giapponese, sono fichi super tecnologici ma non pratici come il cervello di molti Giapponesi.

P.s.
Oggi sono tornato alla Yodobashi per farmi rimborsare i soldi della lavatrice ma con i punti avevo pagato l' estensione della garanzia, il nuovo fax, una scheda wireless per il PC di un amico, un switch di rete quindi ho dovuto bestemmiare ancora.
Ho dovuto guidare lo staff nello stornare i punti dei pezzi per il PC, poi stornare il fax e poi stornare la garanzia aggiuntiva per reintegrare i punti sulla carta.
Inseguito ha reintegrato i soldi sulla carta di credito e rimosso i punti equivalenti per poi farmi pagare il fax e con i punti del fax (che non mi voleva dare) ho pagato i pezzi per il PC.
Che casino!!!!

Comunque ecco le foto della nostra nuova lavatrice:
Le aggiungo domani oggi non le ho ancora fatte:

Ecco qui un mini video con l' accensione e il menu che sorpresa sorpresina e' anche in inglese cosa che sulle lavatrici giapponesi te la sogni:

48 commenti:

  1. Evviva sono la prima! Beh, nonostante la tua odissea devo dire che ne è valsa proprio la pena perchè la tua lavatrice in confronto alla mia è troooooppo avanti! La mia è del periodo Edo! Per rispondere al tuo commento nel post "moglie gremlin": vivo a Tokyo con il sogno del Kansai sempre nella testa! Quella storia dei punti mi piace, io ho 300 punti sulla tessera Labi e non so assolutamente come si usano, spero che un giorno farai un post anche su queste pointo caado!
    Per concludere solo quattro parole: Voglio Troppo Conoscere Kaori!
    Elena

    RispondiElimina
  2. Sono quella che ha l'account di Google ma oggi non riesco a entrare... mah! Elena

    RispondiElimina
  3. Io non ho mai avuto problemi con prodotti LG, e dire che li compravo all'inizio perché più economici.
    Grande lo schermo con l'inglese. Io per capire la mia (una sharp di 200 anni fa) ho dovuto segnarmi a parte i tasti da schiacciare in che ordine.

    Hai fatto bene a puntare sulla coreana (e tranquillo che le cinesi a breve raggiungeranno in qualità quelle coreane e nipponiche). Mi fa ridere che le reazioni dei giap (tua moglie per esempio) siano identiche a quelle che noi avevamo nei confronti dei giap (ah, vengono qui, fotografano tutto e poi copiano. Ma si rompe subito tutto) prima che ci fregassero coi loro sorrisini. Ora sono certo che i prossimi saranno i cinesi a fregarli/ci.

    Lo staff giap è veramente incredibile. Per spiegare qualcosa aprono il manuale e leggono le specifiche. Diamine, fin lì ci arrivo anche io.
    Sorry, ma i commessi italiani, di media li preferisco. Antipatici, scostanti, ma quando si tratta di essere empatici per un consiglio o per capire la tua situazione sono tutta un'altra cosa.

    RispondiElimina
  4. Xelena
    Non ti preoccupare per l' ID basta firmarsi con un nick.
    Vivi a tokyo, allora devi aggregarti con mu e Kazu.
    Anche loro sono li.
    Dovete fare come faccio io creare la vostra communita di italiani e espanderla piano piano.
    Kaori e' il diavolo non socializzare, puo essere molto pericolosa.;-)
    La lavatrice anti diluviana ce l'avevo anche io quando abitavo da solo, era usata e vecchia aveva uno spazio per lavare e uno per centrifugare. non so se la conosciete.
    Un giorno faro un post con i punti mamoru al lavoro anche tu, so che sei un shopparo maniaco.

    XMu
    Mah i giapponesi in generale ce l'hanno a morte con i prodotti coreani.
    Si lamentano che si rompono ma scusatemi io ho avuto 3 telefonini sharp e un nec in tutta la mia vita in Giappone (ora mi torturo con i maledetti nokia che non hanno mai un update e sono pieni di bachi).
    Tutti i telefonini che ho avuto si rompevano. Mica erano coreani no?
    Quello di mia moglie e' gia la terza volta che si gonfia come un pallone, ci cambiano la batteria e il power ogni volta.
    Quoto sulle reazioni simili fra paesi.
    Pero io non comprero cinese finche la qualita' (controllo qualita del prodotto) certi diritti umani saranno a livello degli altri paesi concorrenti. Inoltre diciamo per il momento i cinesi realmente copiano tutto il nome, la tecnologia, e il design.
    Nella mia azienda in 4 anni 10000 casi di contraffazione cinese, 4000 plagi di brevetti e marchi e chi ne ha piu ne metta.
    Senza contare che clonarono gli scooter di mio padre vendendoli sul mercato con il nostro nome, ci arrivavano scooter identici ai nostri con marchio manuali ecc. ma il numero seriale non era corretto.;-(
    tutti sono sleali nel buisness ma i cinesi sono campioni di sleata, se un giorno cambieranno direzione anche i loro prodotti saranno nella mia casa.
    Sullo staff quoto, gentili educati e servizievoli ma impreparati (manuale in mano siamo tutti buoni a vendere un prodotto).
    Almeno con gli italiani se fai breccia nella scorza di menefreghismo e straffotagine ti consigliano i prodotto che piu necessiti.
    Esempio pratico di commesso coglione giapponese:
    Andiamo a comprare un DVD player per i genitori di mia moglie.
    Io puntavo a un recorder DIGA ma voglio vedere tutto e poi chiedere sconti percio mi mostro interessato sia ai player sia ai recorder.
    Lo staff per convincermi che dice?
    Guardi che il recorder ha una qualita migliore di riproduzione.
    -Bestemmi?
    E no guardi e mi mostra due prodotti che mostrano lo stesso video. Si recorder lo mostrava piu nitido.
    Metto le mani dietro il monitor e inverto i cavi. Tadan... ora il player mostra il video meglio.
    Che cazzo il player era connesso con un cavo RCA mentre il recorder con un HDMI. E che cavolo.
    Sono andato a comprare in una altro negozio visto che cercava di prendermi in giro.

    RispondiElimina
  5. Però dai, dovresti ringraziare l'architetto che ha progettato l'alloggiamento per la lavatrice nel tuo bagno: senza il suo aiuto non avresti potuto scrivere questo meraviglioso post :D Attendiamo news sul collaudo.
    Piuttosto, hai già applicato i gommini? se non sbaglio avete ballato, stamattina presto.

    PS. a Tokyo frequento solo sardi io ;)

    RispondiElimina
  6. Xkazu
    Non ci avevo pensato.
    Quindi io come blogger esisto perché i giapponesi fanno cazzate. Lo metterò ne motto del sito ;-)

    Abbiamo ballato non lo sapevo.
    Da quello che vedo sul sito dell'agenzia meteorologica giapponese abbiamo avuto un terremoto di 3magnitudo alle 7.34, ero in moto non l' ho sentito mentre mia moglie ronfava perche da oggi e' in permesso maternità'.

    RispondiElimina
  7. @kazu
    Che combinazione, anche io faccio lo stesso. ^_^

    @luca
    per la contraffazione cinese, sì campioni di slealtà. Anche se ho sentito da qualche parte di contraffazioni di contraffazioni cinesi a napoli. Ma qui si entra nel regno della leggenda metropolitana.
    I diritti umani temo siano legati in qualche modo al rispetto delle persone (e delle loro idee) e alla democrazia... quindi mi sa che dobbiamo aspettare parecchio.

    ahahaha, il commesso ha trovato pane per i suoi denti. Eppure in Italia in genere prima fanno due o tre domande di controllo per testare la tua competenza. Non sarebbe difficile. Voglio dire, anche imbrogliare è un lavoro che non si improvvisa. ^_^

    RispondiElimina
  8. Sulle contraffazioni napoletane di prodotti cinesi credo anche io nella leggenda metropolitana.
    Ma sarebbe fighissimo!!! occhio per occhio dente per dente.

    Infatti i commessi giapponesi in generale pensano di avere un giapponese davanti.
    (vedi le centinaia di casi truffa nel mondo verso i giapponesi)
    Basta poco per abbindolare i giapponese medio di solito le parolone tecniche lo intortano per bene.
    Un otaku giapponese si nota a chilometri ma un otaku straniero non lo riconoscono.

    RispondiElimina
  9. Forte! Ehi ma quando avete comprato la casa chissà che casino allora :)

    RispondiElimina
  10. Comunque anche in Italia i commessi cercano di intortarti. Come ha detto Mu, fanno due o tre domande per testare la tua competenza e se vedono che non te ne intendi ti rifilano la prima cragna che devono smaltire. Ho lavorato in un negozio di piccoli elettrodomestici e lo so bene.

    Io ho un cellulare LG che funziona alla grande!

    RispondiElimina
  11. Io avrei lavato i panni a mano, a questo punto ;)!

    RispondiElimina
  12. I moduli standard per gli elettrodomestici sono comodi proprio perche' evitano di diventare pazzi con gli spazi.....60x60 45x60 eccheccavolo!

    Io ho fatto il totem:
    lavatrice 8kg/1000rpm rotellata per facilitare l'estrazione e la pulizia
    Sopra base ammortizzata con assetto estraibile su cui e' montata l'asciugatrice...una bella colonna standard da 60x60x200.
    Il tutto a meno di 500 eur.

    Sul discorso non fidarsi degli elettrodomestici non locali e' una malattia che gli sta passando, volenti o nolenti, con la situazione economica non proprio idilliaca.

    Ad esempio lo scorso anno ebbi una discussione sulle tv lcd e gli elettrodomestici in genere con i seguenti commenti:
    - sa〇yo: marca scacciona economica si rompe facilmente
    - sh〇rp: ex marca semi-scacciona, si e' tirata fuori con gli aqu〇s
    - s〇ny: paghi tanto il brand, ma fa roba bella (tranne quando si spacca a raffica per difetti di progetto nota mia)
    - Panas〇nic/Nati〇nal: buoni prodotti

    Sulle non giapponesi invece buona considerazione su Sams〇ng come brand e sulla qualita' dei suoi tv, anche L〇
    Ma era solo un discorsetto di 5 minuti senza troppi approfondimenti/pretese.

    "Che cazzo il player era connesso con un cavo RCA mentre il recorder con un HDMI. E che cavolo."

    AHAHAHAHAH il vecchio trucco del composito....dilettanti!
    Pero' dai ...ce ne sono tantissimi che ti fanno la tv HD collegata col cavo antenna.....

    =((( tristezza

    "Un giorno faro un post con i punti mamoru al lavoro anche tu, so che sei un shopparo maniaco."

    Adesso mi spieghi come fai a sapere che qui a casa abbiamo 2 tessere di Yamada Denki...(che non mi ricordo piu' dove siano finite porc....)

    Comunque Yodobashi di solito e' caro, io mi trovo bene al Softmap. Comunque le promozioni ci sono e bisogna stare all'occhio.

    RispondiElimina
  13. Considerazione a margine:

    alla prima piccola cazzata aspettati dal gremlin il "te l'avevo detto che i rottami koreani non valgono nulla!"

    ;)

    RispondiElimina
  14. Nei miei dieci giorni passati in Giappone ho notato questo mercato chiuso ai prodotti non giapponesi protezionismo commerciale. Qui in Italia Samsung e Lg vanno alla grande per non parlare delle utilitarie e scooter. Io mi ricordo una vecchia pubblicità dove c'era Kaori. Era del philadelfia kraft?

    RispondiElimina
  15. X Kazu hai ricevuto le foto di Roma sotto la neve dal mio studio? scusate utilizzo improprio del blog

    RispondiElimina
  16. eh i giapponesi e i coreani non si possono vedere proprio
    ne conosco di entrambe le fazioni e tutti e due sputano fuori gli stessi insulti
    comunque l'odio che c'è sempre stato da parte dei giapponesi, secondo me è sempre stato del tutto ingiustificato e ingiustificabile

    però io mi trovo male con i prodotti coreani, in particolare samsung. ma la produzione è in cina, non in corea...

    sei stato grandioso con tutte le difficoltà e tutti quei deficienti che ti mettevano i bastoni fra le ruote, certo che i giapponesi sono il popolo più acquiescente che io abbia mai visto! insomma, lo sanno tutti che con i tecnici (di qualsiasi tipo, lavastoviglie-lavatrice-caldaia-ecc) bisogna sempre bastian contrario, altrimenti sicuro ti inciulano come vogliono!
    spiegalo a tua moglie!
    se vui foste trasferiti in italia mi sa che ne avrebbe imparate di cose...

    RispondiElimina
  17. @S
    Meglio non generalizzare, diciamo che ALCUNI coreani e ALCUNI giapponesi non si possono vedere.

    Poi sul fatto che si cerchi di inculcare nella testa della gente la diffidenza per cio' che viene da fuori, perche' supposto pericoloso, inaffidabile etc... e' un'altro discorso.

    RispondiElimina
  18. dio che pezzo di letame metallico... che fogna a cielo aperto simil-tecnologica, che insulto al buon gusto nipponico...
    Si, ho qualche problema con la mia "Samsung clp 300"; si nota molto ?? :P

    RispondiElimina
  19. Comunque Luca, come sensazione a pelle, determinati elettrodomestici (con parti fatte in Cina) da voi dovrebbero costare molto di meno, ma mi pare che i prezzi siano piu' o meno allineati se non maggiori rispetto all'Italia.

    Me la segno come cosa da approfondire.

    RispondiElimina
  20. Che acquisto tormentato... Per fortuna hai risolto. Che pazienza.

    RispondiElimina
  21. Ciao Luca,
    ho un terribile sospetto...Leggendo il blog pensavo...non e' possibile...io ho avuto lo stesso problema con il nuovo televisore.io volevo comprare un samsung mamia moglie avrebbe preferito il suicidiopiuttosto che vedere la scritta coreana davanti agli occhi.
    ma non e' che sono sorelle??/il dubbio mi tormenta...avrei dovuto scrivere anch'io un post sulla televiosione....pero' che stress
    tore

    RispondiElimina
  22. Sono l' anonima madre della studentessa alla Waseda. Ti comprendo benissimo. Nella microcasa dove abita alice con Tomo doveva arrivare la lavatrice nuova. Verso la fine del mio soggiorno a Tokyo è finalmente arrivata, è stata montata e gli addetti sono andati via. Il papà di Tomo mi ha fatto vedere come funzionava. Ma la birba non andava. Io ho azzardato che forse era chiusa l' acqua. Neanche a parlarne!!!Quando il mio braccio, svelto svelto, è arrivato a girare la spina m meraviglia!!!!si è avviata. Sul mio pazzesco soggiorno, nel marzo dell' anno scorso in Giappone, ho fatto dei post sulla mia esperienza che hanno fatto ridere parecchia gente. Comunque sono la Signorannamaria di 4chiacchere2riflessioni

    RispondiElimina
  23. "Come e' possibile che una casa nuova e costruita da uno dei maggiori produttori di abitazioni sul mercato giapponese non possa alloggiare il 99% delle lavatrici?"

    Beh mi sembra chiaro: la lobby degli architetti giapponesi è collusa con quella dei produttori di lavatrici coreani.

    RispondiElimina
  24. @Mamoru

    vi ho citato i coreani e i giapponesi che conosco io
    dato che tutti quanti loro mi hanno parlato male degli altri... beh è una strana coincidenza

    RispondiElimina
  25. @S
    Mi dispiace per loro...quanto astio: chissa' cosa si saranno mai fatti di male?
    Alle volte senza nemmeno averci avuto a che fare la gente si mette ad odiare il prossimo. =(

    @Luca e Tore
    Per il white day regalate un bel frullatore alle vostre consorti: incartate bene la confezione (vi consiglio una carta da regalo con motivo floreale), metteteci un nastro colorato ed un bigliettino di cartone con tanti cuoricini con scritto:

    "Mio dolce amore, con questo mi potrai tritare meglio le p...."

    Mi raccomando un frullatore giapponese, senno' si arrabbiano. XD

    RispondiElimina
  26. Luca, finalmente ti trovo! :-D Per caso...
    Ti vedo ogni tanto sul blog di Paolo (l'unico e il solo, non serve il cognome!) e su quello di Andrea&Sayaka e in giro per la rete...

    E finalmente arrivo qui... :-) Mi sa che ti leggerò e commenterò spesso! Disturbo?! :-D

    Sei anche tu da qualche parte nei meandri di Mixi?

    RispondiElimina
  27. Ti lurko da un bel pezzo e vedo che "tutto il mondo é paese" (ossia la storia di noialtri poveracci che abbiamo deciso di mollare l'Italia per un paese staniero che si rivela pieno di pazzi... ;) )

    Da bravo curiosone leggo questo:

    Senza contare che clonarono gli scooter di mio padre vendendoli sul mercato con il nostro nome, ci arrivavano scooter identici ai nostri con marchio manuali ecc. ma il numero seriale non era corretto.;-(

    e mi chiedo...cosa successe nello specifico?

    Ciao e buona fortuna col gremlin (la mia é Olandese ma vedo molti punti in comune...che sia un complotto mondiale?)

    RispondiElimina
  28. Bella storia! Mi ricorda quando abbiamo preso la lavatrice da un mercatone e l'abbiamo collaudata (io e il mio martirio): arrivata alla centrifuga all'esorcista gli faceva un baffo! Il mio martirio già scaricava la colpa su di me "Vedi, a prendere la roba in questi mercatoni e pagarla meno non serve a un c°°°o!!!!". Telefoniamo in negozio ed il venditore:"l'avete sballata bene? Avete tolto i perni che servono a fissare il peso della centrifuga?" "Il peso della centrifuga? I PERNI????" AAAHHHH ecco perchè sembrava un toro inferocito ad un rodeo! Fortunatamente non si è rotta, ci è andata bene...a parte la figura di cacca. Per tornare al tuo post, è interessante l'insistenza con la quale pretendono di venderti il prodotto nazionale, non avevi la tentazione di mandarli a fangufo? PS: a che serve la lavatrice che ti aspira l'acqua dalla vasca, non c'è lo scarico?

    RispondiElimina
  29. Ciao Luca ho trovato questi cibi strani http://www.greggman.com/edit/editheadlines/2004-01-06.htm Fanno parte della loro cultura culinaria o sono prodotti rari?

    RispondiElimina
  30. Ciao Ragazzi, mi chiamo Luigi e Vivo in Svizzera, precisamente a Losanna, ho trovato questo post per puro caso, ero alla ricerca di uno che parlasse di De Luca che si candida per la reggione Lazio, e no so come sono approdato nel vosto.

    A parte la mia l'introduzione e presentazione, devo dire che mi sono pisciato dalle risate, l'odissesa dell'acquisto della lavatrice è qualcosa di incredibile e divertentissimo, anche se credo che eri tutt'altro che divertito in quei giorni, ma raccontata in questo modo, mi ha fatto morire, complimenti.

    Quello che non ho ancora capito, o almeno credo di averlo fatto, poi magari mi informo meglio, ma voi vivete tutti in Giappone?

    Ma come fate con la lingua, a parte questo, sono curioso di sapere cosa vi ha spinto ad andare così lontano dall'Italia.

    Come vi trovate, se ne trova lavoro, i giapponesi sono persone cordiali, ospitali?

    Mi piacerebbe ricevere una vostra gradita risposta, magari potete scrivermi alla mia email iluigi@live.it

    oppure venite a trovarmi su Facebook, sarebbe un'onore per me fare amicizia con Italiani così lontani ed in una terra come il Giappone, mi darebbe un grande piacere.

    Scusatemi se vi ho disturbato.

    RispondiElimina
  31. Yodobashi Camera!!! !;__; I love You !!!!!!! Il mio centro commerciale preferito!!!
    TyUan

    RispondiElimina
  32. Oggi non posso rispondere devo andare al corso di sofrologia per assistere al parto di mia moglie.
    So gia pegnero nelle braccia di morfeo

    RispondiElimina
  33. @4S

    credo che aspirare l'acqua dalla vasca sia semplicemente uno strumento di risparmio (di acqua in questo caso). Tieni conto che la vasca in giappone non è usata per lavarsi, ma solo per stare a mollo nell'acqua calda. Quindi la usi per qualche giorno, prima di buttarla. Se invece di buttarla la usi per riempire la lavatrice risparmi un pò di acqua nuova riutilizzando quella della vasca.
    Mia moglie lo fa a mano: con secchiello toglie dalla vasca e mette nella lavatrice. Per dirti la pazienza...

    RispondiElimina
  34. Grazie Mu, ma sinceramente a me la cosa fà un pò senso...per quanto uno sia pulito. Avevo già sentito parlare che quest'acqua viene lasciata e utilizzata da più ospiti, e mi fà un pò...non saprei. Ma pensandoci bene anche in piscina è pieno di gente e non è che cambino sempre l'acqua, solo che essendo meno ristretta di una vasca dà l'idea di una cosa più pulita

    RispondiElimina
  35. Sei un grande!!!

    I giapponesi sono troppo nazionalisti ma ora i coreani sono allo stesso livello. ed i prodotti samsung anche se banditi in giappone sono migliori.
    Infatti i pannelli LCD della sony sono della Samsung, la sony mette il software la cornice e raddoppia il prezzo



    Per il fatto dell'acqua calda, penso non sia per il fatto del risparmio energetico (come da noi che negli anni hanno abbassato il lavaggio normale dai 90° ai 30/40 attuali)
    ma dal terrore di scolorire.

    poi anche dal differente tipo di cose che hanno.
    - per esempio in giappone non sanno cosa sia la lavastoviglie, perche' una normale occidentale squaglierebbe le lacche, gonfierebbe il legno. distruggerebbe le bacchette e romperebbe il resto.

    inoltre il riso non si stacca dalle pentole se non a mano.

    RispondiElimina
  36. Concordo sul livello qualitativo ed ho scelto un samsung per il miglior rapporto qualita' prezzo.

    Dal punto di vista tecnico molte grandi case si consorziano per abbattere gli investimenti ed i costi di produzione dei pannelli LCD (ad es. Hitachi, Toshiba e Matsushita).
    Un po' come accade nel settore automotive dove molte case in concorrenza condividono piattaforme tecnologiche e hanno componenti intercambiabili.

    Sony produce anche pannelli LCD (con Sharp mi pare), ma ne usa anche di altre marche: i vecchi Vaio montavano pannelli Hitachi.
    Che si rivolga a Samsung mi pare strano.
    Che la roba Sony costa un botto di piu' per il solo brand hai perfettamente ragione.

    Sulle lavastoviglie cosa intendi che non sanno cosa e'?

    Sono un poco differenti da quelle europee tipo questa:

    http://www.yodobashi.com/ec/product/100000001001138183/index.html

    o questa:
    http://sumai.panasonic.jp/dishwasher/products/np_p45md2w.html

    I cicli di lavaggio hanno praticamente le stesse temperature della mia di casa. Poi il legno e gli oggetti laccati andrebbero lavati solo a mano, un po' come i delicati e la lavatrice.

    Sul discorso bucato, almeno sull'intimo (che non ha gravi problemi di colore) lavare a freddo non e' il massimo in termini di igiene, bisogna usare degli additivi (candeggina o igienizzante).
    Certo lavare a freddo ti permette di mettere il rosa col blu ed il nero col bianco...

    RispondiElimina
  37. Xnicola
    Non mi parlare delle bestemmie che ho tirato per questa casa, ancora mi rompe le palle mia moglie, adesso poi visto che e' incinta rompe di piu(la stazione e' lontana ecc)

    XLuisa
    Come detto prima si capisce chi e' il cliente e poi si cerca di fregarlo non si va a casaccio.

    XL'economa domestica
    Faro un post sui tempi e metodi, non capisco una cosa, in Italia:
    -lavoravo di piu
    -Avevo una casa piu grande
    -facevo piu vita sociale (pizzate, birrate ecc)
    -Facevo volontariato

    Qui in Giappone:
    -Lavoro di meno
    -ho una casa piu piccola
    -Faccio meno vita sociale
    -Non faccio volontariato

    Ma allora perche non ho tempo per fare un cacchio?
    Lavare a mano non se ne parla.

    Xmamoru
    Infatti qui di moduli standard non se ne parla.
    Beccato lo sapevo che le collezionavi.
    Guarda che forse sono scaduti i punti.
    Stai sicuro che il Gremlin mi sbrana alla prima pecca.
    Ma sono preparato ho comprato una gabbia di contenimento.
    E poi se va avanti cosi il piccolo spunta fuori tipo alien scquartando la pancia della mamma.
    Io non so come fara a uscire e' gia 2800g.
    Poi diciamolo conto su di lui sono sicuro che la fara sbroccare.

    Xbrunodentista
    Non parlarmi della pubblicita della Philadelfia.
    Il mio prete pazzoide alla mia cerimonia in Italia:
    "vuoi tu kaori pre..... aspetta .. Kaori come la pubblicita delle formaggio? ma mangia tanto o poco?"
    Tutti ridono "ok spiega la cosa ai giapponesi, e giu a fare il resoconto per spiegare la cosa hai familiari ne pieno della cerimonia"

    XS
    Ne conosco cosi e non.
    Ma basta andare su Youtube e leggere i commenti di certi idioti di tutte e due le nazionalita'. per fortuna non sono tutti cosi.
    Ci sono molti coreani innamorati del Giappone e molti giapponesi apatici in stato vegetativo che non sentono alcun sentimento ne positivo ne negativo;-0
    Guarda la mia lavatrice e' Koreana ma assemblata in Giappone (la LG mica e' scema).
    Come i prodotti giapponesi qui sono spesso made in JAPAN ma.. da dove arrivano i pezzi....
    Ok lo ammetto mi piaciono i casini.....
    Dai movimentano la vita, sai che palle se tutto va liscio come l' olio.


    XGatto rognoso
    Hehehe

    Xmamoru
    Prezzi allineati si o piu cari.
    Ma occhio se parliamo dei frigoriferi o della'aria condozionata i prodotti sono due anni avanti all' italia, ma se uno e' coglione prende al primo prezzo che trova io di solito ci metto mesi a decidere.
    Ora voglio prendere la talea saeco (vatti a vedere i prezzi online) io la trovo pero a 60mila.

    XGiuseppe
    risolto non ancora vediamo dopo un mese CSR di mia moglie.

    Xtore
    Non hai capito che la nostra e' una serie? come i modelli delle macchine.
    Quella generazione ha pregi e difetti diversi dalla nuova generazione, pero come le macchine le nuove generazioni si rompono prima ;-)
    siamo messi male ragazzo mio.

    Xannamaria
    mi andro a leggere il blog.

    XTonari
    ecco la sapevo che i nazionalisti avevano ragione i maledetti coreani si sono insediati anche nel mercato immobiliare.

    Xmamoru
    Bella idea quella del frullatore ma ho gia un robot da cucina italiano della KENWOOD (mi attacco alla spina dell' aria condizionata che e' 200v)
    Che ne dici di un martello pneumatico?

    RispondiElimina
  38. XMarco ha detto...
    Ciao
    Benritrovato!!!
    Mixi mi e' precluso. (avevo due account, uno buone e uno malvagio)ma da quando sono sposato se ci vado mia moglie mi mena.

    XAndreas.B.Grogan
    Storia lunga ma semplice, il papa e' un ingegniere. Aveva una ditta di elettronica (30anni)
    E molti anni fa si era buttato nel progetto dei mezzi elettrici.
    Aveva progettato e vendeva scooter, minicar e biciclette elettriche. In cantiere aveva un minibus e una macchina.
    Tutte avevano un motore proprietario brevettato da mio padre ed erano eccezionali il meglio sul mercato ma..
    -Boiate cinesi economiche che si rompono subito
    -Mercato ancora non pronto
    -Cloni cinesi
    -Expo di Hannover che fu un fallimento (eravamo fornitori ufficiali, per gli spostamenti noleggiavi i nostri mezzi)

    Ma pensa che siamo arrivati terzi assoluti al solar challenge in australia.

    X4S
    mamoru ha gia spiegato la cosa, nel caso del modello scelto ti facevi il lavaggio di 9kg di biancheria con 5litri!!!!!
    Mettiamo in chiaro la lavatrice depura l' acqua.
    Per quanto riguarda il discorso vasca di solito se prima ti lavi con sapone e acqua stai sicuro che l' acqua e' pulita.
    La mia vasca filtra e riscalda;_)

    XAnonimo ha detto...
    Sono piatti locali niente di nazionale ma stai sicuro che chi va in quella zona poi li prende come souvenir.

    XSisconet IT Solution
    Ciao Luigi.
    Io e alcuni lettori si viviamo in Giappone.
    Felice che il post di abbia fatto pisciare dal ridere, qui ridiamo per non piangere.
    Per la lingua si impara, io sono finito qui per la patata.... amore.... gremlin.......
    Ok lo ammetto volevo guidare mazinga ma poi ho capito che era pura fantasia.
    Fottuti manga distruttori di giovani menti.
    Sono cordiali, ma spesso e' una facciata, ma questa facciata semplifica la vita.
    Qui uno straniero ha gli stessi problemi di altri paese con l' aggiunta che nutrire un gremlin se e' sposato.

    Xtyuan
    Io preferisco labi!! prezzi migliori ma stesse quote di punti.


    xMu
    hai sposato paperon de paperoni????
    Un giorno faro un post sulla parsimonia di mia moglie (che si annulla con elena rubistein)

    XAlexxx
    Pero occhio, i samsung e sony sono una joint venture, condividono tecnologie e fabbrice, non sono pannelli samsung ma un prodotto di tutte e due le ditte.
    Sulle lava stoviglie hanno un sistema diverso, in passato poi con i piatti laccati frequentissimi nelle case giapponesi la lavastovigle era preclusa.
    Ora nelle case di nuova generazione la cucina e' predisposta per quelle ad incastro ma tecnologicamente parlando sono un po indietro. Ma si stanno diffondendo anche per i cambi di cucina dentro le case. Prima 15anni solo giapponese ora non penso nessuno non cucini un carbonara ogni tanto.

    RispondiElimina
  39. @mu
    paperone? beh,sai, lei è una contabile. A volte ti dice ah, compriamo questo che è più economico (10yen in meno)... lei guarda i numeri: se quello costa 25 e questo 24, compro a 24. (ma guarda anche il complessivo, questo costa 1 yen in meno ma non ha questo particolare che è utile).
    Appena faccio i soldi la metto a investire in borsa. ^_^

    @alexxx
    da noi l'acqua si usa per risparmiare acqua. Non ha nessun timore dei colorati, perché la lavatrice già di suo non li scolorisce, quindi non avrebbe senso una volta ogni tanto usare l'acqua della vasca a quello scopo.

    @mamoru
    naturalmente, più igienizzante.

    quando l'ho scoperto sono rimasto un poco perplesso. Io lavavo tutto i acqua calda in italia. Preferivo rischiare di scolorire che rischiare di non pulire. (e molte magliette con colori bizzarri sono lì a dimostrarlo)

    RispondiElimina
  40. (ho scritto @mu ma volevo dire naturalmente @luca)

    RispondiElimina
  41. Per 4S:
    All'inizio anche io ero scettica all'idea, poi ho visto con quanta dedizione si striglia il mio gremlino prima di entrare in vasca e mi sono ricreduta. Tra l'altro il concetto di "fare il bagno caldo" è molto intimo qui, si usa la stessa acqua solo se si è parte della stessa famiglia.

    Per Mu:
    all'inizio anche io usavo secchio e tanta pazienza, poi a casina è arrivato il tubo elettrico aspiratore e la mia vita di lavandaia è completamente cambiata :D Tra l'altro ho preso due piccioni con una fava, dato che usando l'acqua ancora calda della vasca posso fare lavaggi a 30° yuppie!!!

    RispondiElimina
  42. Luca... be', io ci ho conosciuto la mia futura moglie su Mixi (sì, anche io sono stato circuito dal Gremlin!) però tutte le altre sono amicizie serie. :-D
    Sai mica come si comportano i Gremlin che vogliono venire in Italia? :-D

    RispondiElimina
  43. I gremlin che voglio venire in Italia sono i piu spietati in assoluto.
    Occhio quindi.
    Puo fare come te ne prendi uno a cui non frega una mazza del bel paese cosi stai sicuro che e' meno vorace.

    RispondiElimina
  44. Splendido, splendido post.

    Le cose che adoro di post come questi sono principalmente tre:

    1) La simpatia di Luca, che ci racconta cosa sia la vita reale in un paese spesso idealizzato dalla distanza come il Giappone.

    2) La personalità da ingegnere pragmatico di Luca. Davvero, la tua mentalità teorica ma estemamente fattiva al tempo stesso credo ti permetta di prendere tutto il meglio da una società -quale essa sia-. Direi che tua moglie, e il figlioletto in arrivo, sono fortunati. Buon pro faccia a tutti voi, sempre. :)

    3) La cosa migliore di tutti: tra randelli e nomignoli, io leggo tra le righe di Luca un sottotesto affettuoso davvero forte. E' una cosa bella, bellissima.

    Credo che tu sia la prima persona di cui leggo un blog e poi penso "wow, ci mangerei una pizza assieme". :)

    Ora, sul topic delle lavatrici, faccio il giapponese e tiro acqua al mulino del mio paese: CANDY! E' una delle leader nella tecnologia in questione. La linea Grand'O è pazzesca, parliamo di 7 (sette) kg di carico in soli 40 (quaranta) centimetri di profondità.

    http://www.candy.it/home/index.asp

    Il tutto grazie a una tecnologia propietaria e tutte quelle cose lì.
    Ovviamente con questi modelli ti sogni l'asciugatrice, ma a Takarazuka puoi sempre fare alla napoletana, no? Il sole c'è, e le note del Kagekidan renderanno più nobiliari i capi del tuo bucato. E poi l'aria profumata della hanadoori donerà alla biancheria un aroma di pulito naturale che l'aria clada non potrebbe mai darti! ;)

    Oppure, se non hai necessità di fare grandi carichi, la Hoover non è male. E' la mia personale best choice. C'è un modello da 5kg per 33 cm di profondità. Trentatré, dico. Wow.

    http://www.hoover.it/prodotti/scheda_prodotto.asp?id=VHD33 5124 ZD&id1=844&car=242

    Un gioiellino.

    Cmq, l'asse regna. Ovvero, ci sono cose di tecnologia domestica giapponese che adoro. O che la mia fidanzata adora- Le keyword, nel caso, è 'toto'. E chi ha capito, ha capito. ;)

    RispondiElimina
  45. Grande post, questo sulla lavatrice e gli architetti :-)

    Commento solo sulla questione tecnologia Giapponese vs Coreana.
    Un po' tua moglie la capisco: ci ho messo due anni a rassegnarmi all'idea che i TV Samsung ormai sono migliori dei Sony (anche se per non dagliela vinta alla fine ho preso uno Sharp...)

    I commessi delle grandi catene europee come MediaMarkt se la ridono della grossa quando raccontano di come Samsung abbia fregato alle marche giapponesi - Sony in particolare - le mutande senza togliergli i pantaloni :D

    Fa un po' sorridere il fatto che le critiche di tua miglie somigliano a quelle degli italiani di una generazione fa quando vedono una macchina Giapponese.

    Inoltre credo che le nostre mogli andrebbero d'accordo: la frase "ti pratico violenza domestica" ricorre spesso da queste parti. Ovviamente per scriverlo ho dovuto chiedere il permesso a lei :-)

    A presto!

    RispondiElimina
  46. mai visto uno più rompi tua moglie è una santa

    RispondiElimina
  47. Una cosa che non molti sanno però è che anche la Sharp adesso è Coreana, se la sono comprata da un po' di tempo XD

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.