lunedì 25 aprile 2011

Un meccanico o un ladro????

Questo mese e` stato estenuante, ho passato le settimane a combattere i giapponesi mutati dalle radiazioni e sembra che il mio DNA sia resistente ad un virus mutante che sta trasformando tutti in degli zombi.
Nel mio laboratorio segreto in un Mac Donald abbandonato faccio degli esperimenti sui mutati che riesco a catturare, mi sento un po solo ma il mio Bulldog di pezza mi tiene compagnia. Mi nutro di polli giganti mutanti con 16 cosce e la faccia del Colonnello Sanders, sono molto veloci visto la quantità abnorme di gambe ma una volta catturati sono già pronti per essere mangiati perché già cotti dalle radiazioni.
Anche qui rilancio il messaggio che trasmetto ogni giorno con la piccola stazione radio che mi sono costruito:

Mi chiamo Luca da Osaka, sono un sopravvissuto che vive a Tokyo. Sto trasmettendo su tutte le frequenze in onde medie. Sarò all` incrocio di Shibuya tutti i giorni a mezzogiorno, quando il sole è più alto nel cielo. Se ci siete, se c'è qualcuno da qualche parte, posso offrire cibo, posso offrire riparo, posso offrire protezione. Se c'è qualcuno, chiunque sia, ti prego, non sei solo.

Ma nessuno risponde, la città e` veramente deserta oppure pochi capiscono il mio messaggio visto che e` in Italiano?

Ok ho finito di fare il mona ora si passa al post serio.

Queste settimane sono state molto intense, il lavoro, il trasloco e qualche problema tecnico.

Partiamo da problema tecnico che si sta dimostrando un interessante esperienza con relative incazzature.
Martedì 19 aprile stavo percorrendo con il mio Suzuki Skywave 250 la statale 246 che porta da casa mia al lavoro, da qualche giorno sentivo degli strani comportamenti del motore. Spesso ai semafori si spegneva ma non ci avevo fatto molto caso e mi ero ripromesso di andare a farlo controllare nel week end successivo.
Non ero preoccupato perché proprio in quei giorni avevo ricevuto l` ennesima cartolina di richiamo da parte della Suzuki ( siamo a 9 da quando ho comprato questo scooter) in quest` ultima si parlava di un problema al raddrizzatore di corrente che poteva creare problemi al funzionamento dello scooter. La cosa combaciava perfettamente con i sintomi della mia bella.
Ecco la lettera in inglese dalla Suzuki USA:
http://www.suzukicycles.com/~/media/Recalls/CustLetterMC.ashx

Ma mi sbagliavo e proprio nell` unico tunnel della 246 in discesa lo scooter si e` inchiodato fermandosi proprio prima della salita per uscire (maledetti 300m di salita).
Subito ho iniziato a spingere lo scooter verso l` uscita, da un lato bestemmiavo sul perché si era fermato proprio li, dall` altro pregavo di non morire investito visto che le macchine sfrecciavano a 90kmh a pochi centimetri dal sottoscritto. Una piccola parentesi proprio a 10 metri dalla fine della salita un camion mi ha sorpassato e chiuso la strada, fermandosi per il semaforo rosso. Lo scherzetto mi ha costretto  ad una sosta imprevista e visto che lo scooter pesa 200 kg e la salita era bella ripida mi sono girate un pochino cosi ho messo il cavalletto e sono andato a sbraitare al finestrino del povero camionista che deve essere rimasto scioccato da un Gaijin con la bava alla bocca e ansimante che gli arriva al finestrino sbraitando come uno Yakuza, e si dal il caso che poverino per lo spavento si partito con il rosso e fuggito all` istante. Dovevo essere veramente spaventoso.

Appena uscito ho parcheggiato al bordo della strada, ho preso l` indirizzo da un lampione ed un punto di riferimento esatto quindo ho chiamato la JAF per far venire un carro attrezzi. In seguito ho chiamato la ditta per dire che sarei arrivato in ritardo di 2 o 3 orette.

Qui sono iniziati i problemi perché l` autista del carro attrezzi mi ha chiesto dove volevo portare lo scooter per le riparazioni, ed essendo io nuovo a Tokyo non sapevo dove portarlo perché non mi ero ancora studiato la faccenda. Chiedo alla staff Jaf se ne conosce uno buono nei dintorni di Shibuya o vicino a casa mia ma lui da bravo giapponese non si sbilancia in suggerimenti. Alla fine capisco che devo fare da solo e opto per il negozio di moto Red Baron vicino a casa mia.
Conoscevo questo negozio perché lo avevo visto passando e lo avevo riconosciuto perché e` presente anche in Kansai perciò lo valutai come buona scelta. Inseguito ho scoperto che mi ero cacciato in un guaio infatti arrivato quest` ultimo era chiuso per riposo ma uno impiegato era presente e quindi ha preso in carico lo scooter dicendomi che dovevo passare domani per parlare con un meccanico.

Il giorno successivo sono uscito un po prima per poter arrivare in tempo al negozio e parlare con un meccanico, qui mi trovo un ragazzino che probabilmente ha frequentato una scuola professionale e lavora come meccanico da un anno che subito mi dice:
"non lo abbiamo ancora guardato perché qui da noi per essere serviti bisogna essere membri del club"
Io:
"ok quanto costa?"
Staff:
"Sono 20.000yen per due anni"
Staff:
"Cazzo che ladrata, ma va bene perché per spostarlo da un altra parte devo pagare quindi mi inscrivo, procedete subito ad un controllo per capire che cosa bisogna riparare"
Staff:
"Ecco il modulo lo compili prego"
Io lo compilo e lo consegno.
Lo staff:
"Bene per i soldi facciamo tutto a riparazione avvenuta, in due o tre giorni la contatteremo per informarla sui costi e la situazione dei danni al motore"

Passano i tre giorni e nessun contatto quindi domenica decido di fare un salto li per sapere come e` la situazione.
lo staff:
"il motorino di avviamento e` andato, in seguito abbiamo accesso il motore ed e` rotto."
io:
"come e` rotto quale e` il problema?"
Staff:
"quando lo accendiamo fa clank clank...., il motore e` rotto"
Io:
"Si ma che cosa e` rotto?"
Staff titubante:
"ehm... ci sono varie cose...... il motore e` rotto."
Io:
"Senti mi ha già detto che il motore e` rotto tre volte ma questo lo capisco anche io, ripeto la domanda lentamente che cosa e` rotto? Ho sbiellato...? Ho grippato..?"
Staff:
"Si hai sbiellato e grippato"
Intanto butto un occhio veloce al motore e capisco che il cilindro e la testa non lo hanno toccato (ammetto che pure io sospetto di aver realmente sbiellato ma loro come fanno ad esserne sicuri visto che non lo hanno aperto?) quindi pongo la fatidica domanda:
"Quanto mi costerà e quando sarà pronto?"
Staff:
"Circa 200.000yen e 3 settimane"

Mi casca la mandibola e ci manca poco che mi debbano ricoverare in ospedale per un stiramento del muscolo che controlla la mandibola.
Subito esclamo:
"Aspetta fammici pensare non toccate nulla"

Torno a casa e chiamo mio Zio in Italia per parlare della situazione mi dice che per quella cifra di solito si cambia quasi tutto il blocco motore.
Mi incazzo alla grande, chiamo la Suzuki ma non riusciamo a capirci bene visto che come al solito al telefono mi trovo una ragazza che di moto ne capisce meno di mio figlio e che lavora con dei format prescritti, inoltre il mio giapponese e le parole tecniche messi insieme non aiutano.

Faccio chiamare mi moglie che spiega nel dettaglio la situazione visto che se realmente ho sbiellato la cosa e` un tantino strana visto che un anno e mezzo fa mi hanno cambiato mezzo motore per dei problemi di produzione e visto che sono un maniaco e porto la piccolina a fare dei check up continuamente e la curo più di mio figlio.

Lo staff non e` amichevole allora mia moglie un po innervosita dal prezzo di riparazione che mi e` stato proposto da un loro concessionario ufficiale dice:
"Guardi mio marito di moto ne capisce abbastanza"
Risposta del cazzo dello staff Suzuki:
"Allora probabilmente avrà fatto delle modifiche illegali e ciò ha portato alla rottura del motore"
Figli di un Panda!!!! Ho pensato quando la mogliettina me lo ha raccontato.

Comunque lo staff Suzuki ha sbattuto il telefono in faccia a mia moglie, ora sto scrivendo una lettera all` azienda perché come cliente storico sono sorpreso della loro scarsa qualità nel servizio clienti.

Continua nel prossimo post..... (la fine della storia e qualche piccolo casino ferroviario e di trasloco nel post di domani o dopo domani)

19 commenti:

  1. Con i meccanici devi sempre tenere dieci occhi aperti (e adesso, in una città di mutanti, puoi farlo XD). A noi una volta, mentre eravamo in vacanza, non ci partiva più la macchina, una Megane. Giravi le chiavi nel quadro, ma era come morta. C'era un meccanico autorizzato Renault proprio in quel paese, venne a prendersi al traino e, al primo tentativo di accensione, disse che era la pompa della benzina (400 euro). In effetti dopo la riparazione la macchina funzionò, ma dopo qualche settimana si ripresentò lo stesso identico problema (ma eravamo tornati a casa) e il concessionario dove l'avevamo comprata ci disse che era solo un sensore elettrico (4 euro) e che, essendo la macchina praticamente nuova e tenuta bene, difficilmente poteva essersi rotta la pompa della benzina...
    I call center per i reclami, invece, pensavo funzionassero così male solo in Italia.

    RispondiElimina
  2. ma........... LOL!!!!!!!!!!

    quando ho aperto i feed, ho letto il titolo: "un meccanico ladro", e io, cosa mai sarà sucesso per un titolo così?
    a fine lettura ho riletto il titolo e mi sono accorto di due cose; la prima, che ho sbagliato a leggerlo, la seconda, che non mi sono sbagliato poi tanto.

    probabile che loro facciano prima a cambiare un blocco motore, che non ad aprire il blocco e cambiare biella, bronzina, cilindro e pistone, e sempre che c'è sia bisogno. naturalemtne a tue spese :P

    aspetto la seconda puntata!

    RispondiElimina
  3. Augurati solo che quella catena non sia un'altra copertura dello Yamaguchi Gumi....altrimenti comincerei a temere che mi arrivi a casa "l'ufficio reclami": spero che tu gli abbia dato l'indirizzo vecchio, non quello della casa nuova...VERO?


    Figli di un Panda!!!!

    A nome di tutti i panda esprimo la mia indignazione per tale affermazione e mi straccio le vesti di dosso.
    Prima la marmellata e adesso i panda!
    Dove andremo a finire... XD

    RispondiElimina
  4. Attenzione ai meccanici yakuza mutati...

    RispondiElimina
  5. Sergio Uscietto25 aprile 2011 22:37

    Praticamente ti riservano in Giappone lo stesso trattamento che in Italia. Che culo. Tutto il mondo è paese. Che tristezza anche.

    RispondiElimina
  6. Madonna santa, vorrei aiutarti in qualche modo ma non posso dal momento che sono morto dal ridere subito dopo aver letto l'inizio del post...

    RispondiElimina
  7. Ti ho aspettato all'incrocio di Shibuya ma non sei venuto!

    RispondiElimina
  8. che paraculi! ...o sono scemi davvero?

    RispondiElimina
  9. Però dai un incontro ravvicinato del terzo tipo con una mutante sardonipponica almeno ti ha "irradiato" la giornata ehehhehe :D

    RispondiElimina
  10. Da Italicus:

    Con questo tuo racconto, quanti ricordi e travasi di bile mi fai ritornare alla mente!
    Incompetenza totale o quasi, è la parola,ed anche fatto, che una persona competente in fatto di motori e meccanica generale,avverte molto spesso stando qui.E' certo che c'hanno anche il modo per non darti a vedere che non ci capiscono poi così tanto ,o che ti vogliono ingroppare il borsellino con te compreso.
    A parte le procedure tipo ricovero ospedaliero(prima fuori il quattrino ,poi si controlla;così è il servizio e la prassi,e così tu ti devi adeguare!), ma poi almeno tu riscontrassi competenza e chiarezza! Nisba!
    Ora che mi ci fai ripensare,da quando ho venduto la moto ne ho meno di rompimenti e fasciamenti di capo con sta' storia delle riparazioni,controlli periodici,richiami.ecc. E di moto e motorini ne ho avuti eh!" Ce ne fosse stato uno dico ,che non si fosse rotto o non gli si fosse allentato il solito bulloncino qui o l'ennesimo tubetto là! Cribbiaccio!
    Mi ricordo che una volta mi toccò ripararmi la frizione della mia vespa da me. I pezzi di ricambio non arrivavano,o meglio non me li vendevano direttamente a me ma li fornivano al meccanico titolato. Io recuperai dei fogli di sughero a TokyuHands e mi rifeci la frizione faidate! Ma queste cose non c'è nemmeno la sooddisfazione a raccontarle,tanto! chi ti capisce! Decenni di vita all'Estero ti temprano!

    La statale 246 l'ho sempre volata,ma una volta sono rimasto appiedato in quel del lago di Okutama,ci sei già stato?Causa banalis fu.Gomma bucata.E a quei tempi non conoscevano ancora il riparafascioni spray! Comunque,beiu tempi Okutama e le sue curve di merd...a:L'ideale se vuoi fare qualche curva agostiniana! Altri tempi! Quasi quasi la moto la ricompro e mi aggrego al tuo gruppo motociclistico...sai che roba!

    P-S siccome nella vita ci vuole anche una certa dose di ironia,la prossima volta che ti richiamano la moto chiedi se danno la tessera d'abbonamento per le moto richiamate.Prova! Magari di dicono di aspettare e vanno a chiedere al superiore..!

    Red Baron costa caro e pure Yellow Hat. Io andavo allo TwoRinkan(generalmente li trovi sulla Kannana Dori,S.S 317 e simili strade di circonvallazione,Kampaci-dori,s.s 16;ecc),economico e senza tante cartelle e schedamenti in giro. A parte la solita scheda punti,che te la danno oramai anche se vai al gabinetto!

    RispondiElimina
  11. Ragazzi dovete aspettare un po di piu per la seconda parte perche e` ancora in evoluzione.
    Inoltre domani muovo tutto e finisco a vivere nella mia nuova casetta.

    XItalicus
    A volte mi sorprendono e ormai ci ho fatto l` abitudine.
    Grazie per i suggerimenti e i posti nei quali mi faro sicuramente un giro prima che arrivi la mogliettina (in teroria luglio-agosto mi raggiungera).

    Vediamo se mi fanno la card, comunque se lo scooter e` morto e mi costa troppo sistemarlo questa volta passo a qualcosa di grosso e Italiano, pensavo al gilera GP800.

    RispondiElimina
  12. Ciao Luca, curiosità...come si dice "ho sbiellato, ho grippato" in giapponese?! ^^

    RispondiElimina
  13. Io riparerei il "branzino" 250 cc piuttosto che prendermi un Gilerone. Anche se parliamo di un brand del gruppo Piaggio, sempre di motori Honda si tratta...con la H limata via, ovviamente. Chiaramente la sberla di duecentomila yen non può essere riferita alla sola sostituzione di pistone biella ed albero motore. Cambiano tutto, così si sbattono meno e guadagnano di più. Ma se la biella non è sbucata fuori dal monoblocco per prendere un pò d'aria, non è detto sia necessario cambiare il basamento, anzi. Non credo che non ci sia un meccanico in gamba ed a prezzi onesti. Certo, bisogna allontanarsi un pochino dal centro. E magari non scegliere una officina monomarca ma un meccanico capace di riparare un pò tutto. Il portafoglio ringrazierà.

    DoHc XJ 650

    RispondiElimina
  14. Da Italicus:

    Luca, non so se lo sai già ma ,l'abilitazione alla guida per le moto di grossa cilindrata richiede un'altra categoria di patente.
    In Giappone ci sono un sacco di ripartizioni per cilindrate di potenza motoveicoli,guarda una cosa da farti girare le scatole!
    Dunque, quella che riguarda l'abilitazione alla guida dei cosiddetti ciclomotori(i cinquantini),rilasciata assieme alla patente di guida degli autoveicoli,poi quella fino alla cilindrata di 125cc, quella fino a 400cc e poi l'ultima, quella che coprirebbe infine tutte le tipologie di cilindrata di potenza.

    In Italia ho avuto una marea di moto che non ne hai idea, così pure all'Estero,Tailandia,India,..ma quando sono sbarcato qui mi hanno rilasciato soltanto il permesso di guida per il cinquantino. Dimmi te se non era da sputargli in faccia!
    Quando ho preso la patente qui ho cercato di non seguire le istruzioni degli "istruttori" proprio per non disimparare il mio modo di intendere la guida,sì perché qualche gropponata in pista l'ho pure trovata anch'io!. Comunque, fatta buona faccia a cattiva sorte t'ho preso, mah ripreso direi, la patente e via! Quindi, Il Gilerone lo guidi se hai la patente apposta(la famigerata ,arreggiti perché il nome sa di non so che eh: "OOGATA MENKIO"),altrimenti vai a iscriverti agli esami,e tu sai come funziona la cosa!
    Guarda caso,manco a dirlo apposta, la revisione delle moto parte dalla cilindrata di 250cc, e chi ha la patente per guidare la moto fino a 400cc ,spesso compra la 250cc per non fare la revisione,oppure deve passare alla patente superiore,tanto, pagare per pagare allora uno si prende una bella signor moto,grossa di motore!
    Anche qui ci sarebbe da discutere e non si finirebbe più. Ora forse è chiaro il perché del fu della grande ondata di moto 400cc in Italia,mentre in Italia, anche qui svantaggiati sul piano del mercato d'interscambio, coerentemente con la matematica e con la logica , la classe regina era la mezzolitro,ora e sempre! Perlomeno ai miei tempi,in quel di Agostini eh! Qui s'ha sui sessant'anni.

    RispondiElimina
  15. Ciao Luca scusa l'OT.
    Per caso stai in Kansai per la golden week?

    RispondiElimina
  16. ciao Luca! Bella sfiga immagino i santi che hai tirato giù, quoto in pieno il discorso di Xj650!
    Il tuo suzuki è un 4 o 2 tempi?
    Da come l'hai descritta sembra un grippaggio più che una bella sbiellata però come dici tu è difficile vederlo se non apri nemmeno il cilindro...pensavo che fossero solo qui in Italia i mariuoli ahah! (ma è possibile che questi ti trattano a pesci in faccia perchè vedono che sei straniero? non so, smaligno troppo?)
    Se per quella cifra non ti cambiano il blocco in toto sinceramente cambierei mecca se fosse possibile (e poi che cacchio è sto club non club, li voi i soldi e allora lavora! ma guarda te che roba!)
    in bocca al lupo!

    Alessandro S.

    RispondiElimina
  17. Ciao Luca, arrivo con un anno di ritardo.. sei geniale comunque!! ;)

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.