martedì 15 marzo 2011

Nuova comunicazione dell` Ambasciata

Ecco l` ultima email ricevuta dall` Ambasciata:

Aggiornamento di martedi’ 15 marzo ore 23.00

Emergenza nucleare
Le Autorita’ giapponesi hanno confermato nel tardo pomeriggio che i reattori della centrale di Fukushima-I numero 1 e 3 sono spenti e con il raffreddamento degli elementi di combustibile in funzione. E’ stato confermato che l’incendio sviluppatosi oggi nel reattore numero 4, in manutenzione al momento del terremoto di venerdi’, e’ stato spento e ha riguardato la piscina di stoccaggio degli elementi di combustibile, senza nessun rilascio di emissioni radioattive.

Le stesse Autorita’ hanno ribadito che le misure adottate nelle aree da loro definite “potenzialmente pericolose” (evacuazione entro un raggio di 20 km dalla centrale; cautela e non esposizione all’aria aperta fra 20 e 30 km) sono pienamente appropriate in base ai dati di misurazione della radioattivita’ rilasciata, che prendono in considerazione anche le condizioni meteo.

Confermano che a Tokyo il livello di radioattivita’ misurato dal Governo metropolitano e’ estremamente basso (“very very low”) e ampiamente al di sotto dei limiti richiesti per intraprendere qualunque misura di radioprotezione.

Va, per contro, considerato che la situazione di alcuni dei reattori dell’impianto di Fukushima I (i reattori n. 2, 5 e 6) non puo’ essere considerata in condizione di sicurezza. Sulla base dell’esperienza degli ultimi giorni, non e’ quindi possibile escludere nuove situazioni critiche che potrebbero implicare altre emissioni nell’ambiente. Quindi, anche se al momento il livello di radioattività registrato a Tokyo e’ ben al di sotto della soglia di pericolo, non e’ del tutto scongiurato il rischio che, in seguito a ulteriori emissioni e in presenza di determinate condizioni metereologiche, il livello di contaminazione nella zona della capitale possa superare i limiti di sicurezza.

Rischio sismico
La Japan Meteorological Agency ha ridotto al 40% la probabilita’ che nei prossimi 3 giorni si verifichi una nuova scossa di assestamento del grado 5+ o piu’ elevato della scala giapponese.
Pochi minuti prima delle 23.00 si e' verificata una scossa di intensita' 6 con epicentro nell'area di Shizuoka a sud ovest di Tokyo

Interruzione di energia elettrica
Anche nella giornata di oggi si sono verificate interruzioni programmate della corrente elettrica nella Regione del Kanto, a macchia di leopardo, e la stessa procedura potrebbe essere attuata nella giornata di domani 16 marzo. Si ricorda, per ottenere informazioni dettagliate al riguardo, di consultare il sito web http://www.tepco.co.jp/en/index-e.html

Trasporti per l’aeroporto di Tokyo Narita e collegamenti aerei con l’Italia nella giornata di domani, mercoledi’ 16 marzo

E’ prevista anche per la giornata di domani una certa difficolta’ per i collegamenti ferroviari fra il centro di Tokyo e l’aeroporto di Narita: non si puo’ confermare il ripristino del servizio “Narita Express”, mentre e’ per il momento prevista funzionare la linea Skyliner. Non sono disponibili informazioni certe circa l’operativita’ della Sobu-Narita line, e della Keisei line che oggi erano in funzione . Tutte le altre linee ferroviarie dell’area metropolitana di Tokyo funzionano, anche se con ritardi e cancellazioni, cosi’ come la Yamanote line e la metropolitana. Si consiglia comunque di consultare il sito http://traininfo.jreast.co.jp/train_info/e/kanto.aspx per aggiornamenti. I collegamenti del Limousine bus operano regolarmente, sebbene i tempi di percorrenza  sulla tratta autostradale fra il centro di Tokyo e Narita siano piu’ lunghi del normale.

Alitalia sta operando regolarmente i voli su Tokyo Narita e su Osaka. La Compagnia e’ in continuo contatto con l’Unita’ di Crisi della Farnesina. Domani sono previsti in partenza da Narita tre voli Alitalia: AZ 6785 delle 8.30 per Roma, AZ 787 delle 13.50 per Milano e Az 785 delle 14.15 per Roma. Nel complesso questa sera sono ancora disponibili varie decine di posti fra classe economica e business.

Lufthansa ha sospeso i collegamenti per e da Tokyo deviando i suoi voli su Nagoya e Osaka. China Air e Eva Airways di Taiwan hanno annunciato la sospensione temporanea di alcuni collegamenti con il Giappone.

Il personale dell’Ambasciata anche domani assistera’ i connazionali nella fascia oraria di arrivo e partenza dei voli Alitalia, rispettivamente al finger d’attracco dei velivoli e al desk per le partenze Alitalia.


Buona notte a tutti

21 commenti:

  1. Ciao Luca, ma tu sei ancora a Tokyo? ora non ho il tempo di leggere gli ultimi aggioramenti... anche se non commento spesso volevo segnalarti questa notizia:

    http://www.corriere.it/esteri/11_marzo_15/peppe-pizzaiolo-tokyo-triulzi_911365cc-4f1b-11e0-9fbe-81b04f5e425c.shtml

    ps: ti ho sempre seguito in quesi giorni e son felice che tu stia bene.

    RispondiElimina
  2. Ma sono scemi?

    Luca, Albino, Sirdic, Kazu, etc....lol

    RispondiElimina
  3. urge email minatoria in ambasciata

    RispondiElimina
  4. Sig. Mamoru, quando nella discussione precedente ho detto che parte dei nostri giornalisti sono "indegni", è legato anche a questo. Oramai io non posso più credere a questo tipo di persone, oppure letto una notizia la verifico con almeno altre 3, per vedere se può essere veritiera.
    Saluti Lallo

    RispondiElimina
  5. Appena ho letto quell'articolo sul corriere ho inviato una mail alla redazione del giornale richiedendo la rimozione dell'articolo, in quanto dichiara cose assolutamente false e totalmente discordanti dalla realtà. Chissà se servirà

    RispondiElimina
  6. L'ho letto anch'io l'articolo del Corriere, l'ho segnalato a tutti i miei amici su Facebook invitandoli a diffidare della disinformazione che è in atto in questo momento in Italia.

    RispondiElimina
  7. Se li si chiama giornalai poi si offendono.......
    (senza offesa per i giornalai)
    Tenete duro ragazzi Luca,mamoru e tutti gli altri che siete li.

    RispondiElimina
  8. Ciao Luca
    Buona notte e grazie!!

    RispondiElimina
  9. han corretto l'articolo scrivendo "uno degli ultimi italiani" invece di "l'ultimo italiano"

    ...

    RispondiElimina
  10. Maria teresa dopo telefono a peppe per semtire la sia versione della notizia, comunque ecco un esempio di notizia cazzona

    RispondiElimina
  11. oggi pomeriggio chiamero il suddetto giornale.

    RispondiElimina
  12. Leggo con ansia gli aggiornamenti della situazione lì in Giappone.
    A giudicare dall'ultima notizia della bbc c'è stata un'altra esplosione.
    http://www.bbc.co.uk/news/world-asia-pacific-12754883

    Leggendo qua e là c'è chi dice che la centrale in realtà sia stata abbandondata da tutti i lavoratori da almeno due giorni e che il nocciolo sia ormai completamente fuso.

    RispondiElimina
  13. No niente esplosioni, c'e' un incendio al reattore 4, quello spento con il combustibile esausto nella vasca di raffreddamento fuori dal reattore.

    RispondiElimina
  14. Ragazzi, l'articolo sembra una boiata pazzesca.
    Appena ne abbiamo la certezza io faccio un esposto all'ordine dei giornalisti.

    RispondiElimina
  15. @mattia
    Ho sentito luca e penso che ne vedremo delle belle...

    RispondiElimina
  16. Siceramemte, com'è realmente la situzione là?
    La France press parla di apocalisse fuori controllo.
    Anche le altre testate non aiutano.

    RispondiElimina
  17. ho sentito l'ambasciata: vogliono querelare il giornalista

    http://www.butta.org/?p=6624

    RispondiElimina
  18. L'articolo è stato modificato: "ultima modifica: 16 marzo 2011"...
    Comunque raccontare falsità..stiamo proprio toccando il ridicolo...
    Ma qui è all'ordine del giorno...
    Lallo

    RispondiElimina
  19. Da Italicus:

    Ragazzi, io sono particolarmente duro,se non spietato con quei rappresentanti di quei popoli che sono convinti di essere superiori in non so cosa. Beh, senza tergiversare oltre, vista la situazione , sembrerebbe che a cagarsi sotto,con largo contributo di cronache indecenti e buttate a casaccio, sarebbero guarda caso proprio quelle persone autoreputatesi professionalmente evolute , I "bianchi" dell'Europa. Ma che discreto schifo agli occhi del Mondo!
    A me sembra che per imparare com'è che ci si debba comportare in questi casi di così grande sconforto e distruzione sarebbe opportuno mandare codeste persone(ed i loro discorsoni basati sulla superiorità,professionalità,...) qua da noi, in Giappone per un profondo e forse doloroso "auto-reset cerebrale".
    Sicuramente anche i Giapponesi,e molti altri Popoli reputati di serie B, avranno avuto modo di appurare quanti venditori di fumo possano saltare fuori dalle nazioni "avanzate culturalmente". Tanti quanti i pidocchi che salterebbero via da un vecchio materasso dato alle fiamme. A tutta codesta marmaglia invito di non presentarsi mai in Giappone ma di starsene tappati in casa con un bel termometrone gigantesco piantato nell'orifizio sub-caudale. Amen!

    Luca,Mamoru,e tutti gli altri che si prestano a dialogare e commentare diligentemente il cospicuo repertorio di andirivieni di notizie, un caloroso ringraziamento da parte mia!

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.